Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Cataldo Calabretta

Classe 1977, è nato a Cirò Marina in provincia di Crotone, si è laureato all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è Dottore di Ricerca in Diritto Privato. È Docente di Diritto dell’Informazione e della Comunicazione presso L’Università Ecampus di Novedrate (Como). E’ Docente presso il Master di II Livello in Scienze Criminologiche – Forensi dell’Università “La Sapienza” di Roma. Subito dopo la laurea nel 2002 ha lavorato a Mediaset, nella sede di Cologno Monzese, nell’Ufficio Stampa Centrale. E’ giornalista pubblicista, ha collaborato con la rivista “Vanity Fair” edita da Condènest. Attualmente collabora con il settimanale “Vero” e cura le rubriche “Ne parliamo con…” e il “Giallo della settimana”, per la rivista “Ora”, invece, scrive di cronaca nera e giudiziaria. Ha lo studio legale in Roma e cura gli interessi di molti volti noti dello star system italiano. È il legale di Elisa Isoardi, Roberta Morise ed Elisabetta Gregoraci. Ha lavorato per diverse produzioni televisive Rai e Mediaset. Ha fatto parte del pool difensivo del “Processo Concordia” che si è celebrato a Grosseto, ed è stato il difensore del Comandante Francesco Schettino. In qualità di esperto ha partecipato ai più popolari magazine e talkshow televisivi italiani. Oggi è un volto popolare ai telespettatori di Raiuno, è opinionista fisso e consulente legale di “Uno Mattina-Storie Italiane”, trasmissione condotta da Eleonora Daniele. È anche uno dei volti più conosciuti de “La vita in diretta”, la storica trasmissione di Raiuno. All’interno di “Uno Mattina Caffè”, nella stagione 2015-2016, accanto a Cinzia Tanti e Guido Barlozzetti ha curato la rubrica “Lezioni di Diritto, parole in codice”. Nell’estate 2015 insieme a Vittoriana Abate, giornalista Rai, giornalista di “Porta a Porta”, il talk show di Bruno Vespa, ha curato e condotto uno spazio interamente dedicato alla cronaca nera all’interno del contenitore pomeridiano di Raiuno “L’Estate in diretta”, sono stati ricostruiti i più intricati fatti di cronaca d’Italia. Attraverso una forma rigorosa e documentaristica, lo spettatore è stato accompagnato alla scoperta, o talvolta alla riscoperta, di casi avvincenti e complessi, con l’esclusiva finalità di aumentare le informazioni in suo possesso. Nel 2017 accanto a Giorgio Mulè, ex direttore di “Panorama” e ad Alessia Ventura per Rete 4 ha condotto “Grand Tour d’Italia”, la trasmissione dedicate alle eccellenze del nostro Paese, alle città ricche di arte, storia, cultura ma anche di tradizioni enogastronomiche. Quest’anno, invece, nella terza edizione di Grand Tour d’Italia è accanto a Lucilla Agosti e al nuovo direttore di Panorama Raffaele Leone. Cura gli spazi dedicati agli approfondimenti, intervistando gli ospiti che hanno anche un ruolo importante nel Made in Italy a diverso titolo. Grandi nomi e grandi storie attraverso cui si racconta il territorio italiano. Nel 2015 ha pubblicato “Il ruolo della causa nell’attuale esperienza giuridica” (Collana Quaderni della Rassegna di Diritto Civile, Edizioni Scientifiche Italiane). Nel dicembre 2016 ha pubblicato “Il Ragionevole Sospetto”, scritto con Vittoriana Abate. Dall’ottobre del 2009 è Promotore insieme a Elisabetta Gregoraci della campagna di sensibilizzazione sulla donazione e sulla conservazione del sangue cordonale. Nel 2010 è stato il legale e il coordinatore del progetto editoriale “Era Santo, Era Uomo” (Mondadori); il libro dedicato a Papa Giovanni Paolo II tradotto in diverse lingue nel mondo. La storia raccontata nel libro è diventata una fiction trasmessa da Raiuno. Dal Febbraio 2012 è il promotore della campagna di informazione inerente l’utilità dei test genetici di cui testimonial è la campionessa del mondo di pallavolo Maurizia Cacciatori. Dal dicembre del 2013 è il promotore della campagna di informazione “Regalati la prevenzione” volta a favorire la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce. Tale iniziativa ha coinvolto molti volti noti del mondo della comunicazione ed ha avuto il patrocinio della Lega Italiana per la Lotta ai tumori (LILT) presieduta dall’oncologo di fama mondiale Francesco Schittulli. Nel 2013 è stato insignito del “Premio Massimo Troisi”, Personalità dell’anno, tenutosi a Morcone in provincia di Benevento e del “Premio Stelle del Sud – Calabresi di successo” organizzato dall’Associazione Assud di Cosenza. E’ anche l’ideatore del prestigioso Premio Filottete che si svolge in Calabria nel mese di agosto, manifestazione di caratura nazionale rivolta al mondo del giornalismo, della comunicazione, della televisione e della ricerca scientifica. Il Rotary Club calabrese “Terra degli Enotri” gli ha assegnato nel gennaio del 2016 il prestigioso Premio alla professionalità. Nel 2016 ha ricevuto anche il Premio Unicef. Nell’agosto 2016 ha ideato il “Premio Nazionale dell’Accoglienza – A Braccia aperte”,che si è svolto in provincia di Crotone condotto da Savino Zaba, Elisabetta Gregoraci e Roberta Morise con la partecipazione straordinaria di Albano Carrisi e ha preso parte al Festival del Cinema di Maratea e al Festival del Cinema di Venezia in veste di legale e responsabile della comunicazione del film “Mata Hari” della regista Rossana Siclari e interpretato da Elisabetta Gregoraci. Nell’estate del 2016 ha presentato “La Notte del Cuore” della Fondazione “Con il Cuore-Uniti per la ricerca sul cancro” con Manila Nazzaro, conduttrice Rai. Della fondazione è socio fondatore.

Redazione
Scritto da

Potrebbe interessarti...