3 Marzo 2024

Verona-Sassuolo 1-0, gol di Swiderski decide la sfida salvezza

1 minuto di lettura
Verona-Sassuolo 1-0, gol di Swiderski decide la sfida salvezza

(Adnkronos) – Il Verona si aggiudica 1-0 al Bentegodi lo scontro salvezza contro il Sassuolo. Ai neroverdi non è giovato neanche il cambio di allenatore con l’arrivo di Davide Ballardini. All’Hellas è bastato un gol di Swiderski al 79′ per conquistare i tre punti e salire a 23 punti, agganciando il Frosinone, in quart’ultima posizione. La squadra di Baroni non vinceva dal 13 gennaio in casa contro l’Empoli, mentre cade ancora il Sassuolo questa volta con una diretta concorrente e resta a 20 punti, penultima con il Cagliari.  

E’ stata comunque una partita combattuta e rimasta sul filo fino alla fine. Nel primo tempo protagonisti i due portieri, con Montipò bravo su Thorstvedt e Consigli perfetto sulla doppia occasione gialloblù di Suslov e Cabal. Consigli bravo anche ad inizio ripresa su Suslov. Poi al 58′ tegola per il Sassuolo con l’infortunio al rientrante Berardi che esce in lacrime. La svolta della gara arriva al 79′: errore clamoroso, da ultimo uomo, di Henrique, Bonazzoli ne approfitta e serve Swiderski che si invola verso la porta e batte Consigli nonostante calci male e in caduta, per l’1-0. Il Sassuolo prova con un forcing finale a rientrare in partita ma senza fortuna. La corsa per la salvezza si fa sempre più complicata.  

“Berardi? Parliamo di sospetta lesione del tendine d’Achille, ma la sensazione è che sia qualcosa di più” ha detto il tecnico del Sassuolo Davide Ballardini, a Sky Sport, dopo la sconfitta con il Verona e in merito all’infortunio del capitano del neroverdi Domenico Berardi nel corso del secondo tempo della sfida. “Sono dispiaciuto per il ragazzo, per il Sassuolo è importante, ma è importante per il calcio italiano”. Per Barardi un mese e mezzo dopo l’ultima presenza e un’ora di gioco con il Verona il problema più duro da affrontare, con la sospetta rottura del tendine d’Achille del piede destro e che se confermata vorrebbe dire stagione finita e addio agli Europei di giugno in Germania. 

Da non perdere!

P