4 Marzo 2024

Oliveri (Aspi): “Piano 2024 prevede assunzione 950 persone”

1 minuto di lettura
Oliveri (Aspi): "Piano 2024 prevede assunzione 950 persone"

(Adnkronos) – “Nel triennio 2021-2023 il Gruppo Autostrade ha assunto 2940 persone nelle aree di esercizio di manutenzione della rete, nella progettazione e nella costruzione. Nel 2024 il piano prevede l’assunzione di altre 950 persone. Al netto degli avvicendamenti e delle sostituzioni, la parte prevalente di questi nuovi colleghi e colleghe rappresenta un incremento netto di risorse e un arricchimento di competenze”. Lo ha detto Elisabetta Oliveri, presidente di Autostrade per l’Italia (Aspi), nel corso dell’inaugurazione dei lavori per la realizzazione del tunnel subportuale di Genova, che modificherà sensibilmente la viabilità della città.  

Presenti all’inaugurazione dei lavori il vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, il sindaco di Genova Marco Bucci e il governatore della Liguria Giovanni Toti. “Inoltre, lo scorso anno Autostrade ha realizzato interventi per 1,6 miliardi di euro tra grandi opere, lavori di ammodernamento rigenerativo della rete e manutenzioni ordinarie – spiega Oliveri – Degli oltre 110.000 cantieri, pari a una media di 300 cantieri attivi ogni giorno per oltre 14 milioni di ore lavorate, il 40% di questi, in media, è stato eseguito in orario notturno, al fine di ridurre il più possibile l’impatto sul traffico. Lungo le direttrici e nei periodi dell’anno nei quali i flussi risultano più intensi questa percentuale ha raggiunto anche il 70%”.  

“Tra le realizzazioni più significative dell’ultimo biennio si annoverano il completamento delle opere nel Tratto Firenze Sud – Incisa – illustra la presidente di Aspi – e quello del tratto Barberino Firenze Nord, dove è stata realizzata una delle più rilevanti gallerie a tre corsie in Europa, le cantierizzazioni avviate sulla A14 e nell’area di Modena, l’apertura al traffico del primo tratto autostradale dinamico lungo la A4, l’apertura del primo tratto autostradale a cinque corsie sulla A8 e molti altri interventi nell’area ligure, perchè Genova sarà all’avanguardia nell’innovazione tecnologica nell’ambito della smart mobility”. 

“Nel 2024 prevediamo di incrementare ulteriormente le attività, rispetto al 2023, di oltre il 12%, arrivando a realizzare opere per complessivi 1,8 miliardi di euro – afferma Oliveri – Si tratta di lavori per circa 150 milioni di euro al mese, che, come dimostrato da studi di terze parti, trasformano ogni euro investito in un indotto di circa tre euro”.  

“In questo quadro il tunnel subportuale di Genova è senz’altro una delle opere più sfidanti, non solo per gli aspetti ingegneristici. La giornata odierna ha alle sue spalle un’impegnativa fase di progettazione e pianificazione dei lavori. Ringrazio tutti i colleghi e i professionisti, i clienti e le istituzioni e tutti i soggetti che hanno contribuito a questa prima fase ed hanno reso possibile oggi l’avvio dei lavori”, conclude.  

Da non perdere!

P