Toyota Prius: l’auto che ha sdoganato la propulsione ibrida

Toyota Prius: l’auto che ha sdoganato la propulsione ibrida -
Toyota Prius: l’auto che ha sdoganato la propulsione ibrida –

Venticinque anni fa, nel 1997, fu svelata la Toyota Prius che portò al debutto la propulsione ibrida. Fu introdotta sul mercato italiano nel corso del 2001, con la motorizzazione 1.5 Hybrid da 101 CV di potenza. La seconda generazione, invece, risale al 2004. Equipaggiata con l’unità 1.5 Hybrid da 116 CV, fu eletta Auto dell’Anno 2005.

Nel 2009 debuttò la terza generazione della Toyota Prius, disponibile con il motore 1.8 Hybrid da 136 CV di potenza. La relativa gamma comprendeva anche gli allestimenti Active, Executive, Style e Lounge. Nel 2012 fu proposta anche nella versione a propulsione ibrida Plug-In Hybrid, nonché nella variante monovolume con la specifica denominazione Prius+ e l’abitacolo a sette posti. Nel 2016 è stata introdotta la quarta generazione, con il propulsore 1.8 Hybrid da 122 CV, anche nella configurazione a propulsione ibrida Plug-In e pure in abbinamento alla trazione integrale AWD. Fino ad oggi, sul mercato italiano sono state registrate quasi 18.500 immatricolazioni.

Recentemente è stata svelata la quinta generazione della Toyota Prius, attesa sul mercato europeo nella primavera del 2023. Inizialmente, sarà commercializzata nella declinazione a propulsione ibrida Plug-In con la motorizzazione 2.0 Hybrid da 223 CV di potenza complessiva. Successivamente, non è esclusa la versione sportiva GR, anch’essa a propulsione ibrida Plug-In, con l’unità 2.5 Hybrid da 306 CV di potenza complessiva e la trazione integrale AWD-i.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P