Visitare l'Argentina con un viaggio organizzato
Visitare l'Argentina con un viaggio organizzato

Visitare l’Argentina con un viaggio organizzato

Per chi ama viaggiare, l’Argentina è una meta imprescindibile. Affascina e incuriosisce con i suoi mille paesaggi diversi che spaziano tra mare, montagne, la Pampa sconfinata, i ghiacciai della Patagonia, metropoli moderne e piccoli villaggi.

Le esperienze da non perdere sono infinite: raggiungere la Terra del Fuoco, bere un matè prima di cena, gustare l’asado e le empanadas, visitare le cascate Iguazu, ballare un tango a Buenos Aires, visitare la Casa Rosada o Plaza de Mayo, avvistare orche e balene a Puerto Madryn, ma anche pasteggiare a gamberoni, dulce de leche e vini di Mendoza, oppure visitare una Milonga o gettarsi in una Zumba. E questi sono solamente alcuni dei sogni che si fanno pensando al grande Paese sudamericano.

E grande è la parola chiave. Le dimensioni ne fanno l’ottava Nazione per superficie nel mondo. Ha una popolazione di 47 milioni di abitanti, in crescita costante, quattromila chilometri di costa, una amplissima varietà orografica, idrografica e climatica, enormi coltivazioni e immensi allevamenti.

Come si organizza un viaggio in un Paese così complesso?

Le distanze sono impegnative, le attrazioni lontane tra loro e la lingua è sempre un ostacolo. Il fai da te è possibile e non particolarmente pericoloso, ma trovarsi soli e con una ruota a terra nella Pampa desolata, diciamocelo, è un’esperienza perdibile senza rimpianti. E allora? La soluzione ideale è un viaggio organizzato.

Esistono numerosi tour operator, per esempio il noto Turisanda, specializzati in viaggi in Argentina, che propongono soluzioni adatte a tutte le esigenze.

Se si è in cerca del proprio viaggio, il servizio di travel design di Turisanda permette di personalizzarlo apportando aggiustamenti o inserimenti nell’itinerario a catalogo. Le aggiunte saranno condivise anche con gli altri partecipanti, oppure trattate come personalizzazioni individuali da inserire nei momenti liberi dal programma ufficiale (si può per esempio richiedere una partita di calcio, oppure una lezione di tango).

Itinerari e vantaggi

Le proposte a catalogo di solito si focalizzano su: trekking sulle Ande, tour classico delle principali attrazioni, Buenos Aires a passo di Tango, incursioni enogastronomiche, profondo sud con Patagonia e Terra del Fuoco, itinerari personalizzati o con personalizzazioni in corso d’opera. Ovviamente un’offerta così ampia comprende soluzioni per tutte le tasche.

C’è un altro aspetto importante nella scelta di un viaggio organizzato: ci si affida all’esperienza di personale specializzato del posto, a itinerari rodati, a pianificazioni di tempi e spostamenti (sono spesso necessari voli interni) già testati. Soprattutto è molto comodo delegare la parte amministrativa e dedicarsi completamente a godere di paesaggi ed esperienze indimenticabili.

E poi il valore umano: scegliendo un viaggio organizzato, si condividerà l’esperienza con un gruppo selezionato in modo da assicurare un buon livello di omogeneità. Si conosceranno persone nuove, con gli stessi interessi. Si condivideranno sorprese e scoperte e magari, una volta rientrati in Italia, si continueranno a mantenere i contatti, si formeranno amicizie e… si organizzeranno nuovi viaggi.

P