Presentati a Volterra i percorsi cicloturistici nella Val di Cecina Cicloturismo, Cultura ed Enogastronomia

Presentati a Volterra i percorsi cicloturistici nella Val di Cecina Cicloturismo, Cultura ed Enogastronomia -
Presentati a Volterra i percorsi cicloturistici nella Val di Cecina Cicloturismo, Cultura ed Enogastronomia –

(Adnkronos) –
Volterra, 02/11/2022 – Una conferenza stampa molto partecipata quella organizzata oggi da SIAF per presentare i percorsi cicloturistici individuati grazie all’associazione Tuscany Bike Park e offerti al grande pubblico con il supporto di You & Destination travel agency. 

Presenti a Volterra i giornalisti della stampa specializzata nazionale, compresa la RAI, per testare le strade bianche e i tratturi, individuati dalle guide locali, in sella a e-bike di ultima generazione. 

In sala anche i giornalisti delle testate regionali e quelli aderenti al GIST – Gruppo Italiano Stampa Turistica – che ha collaborato all’organizzazione dell’evento. 

Numerosa la rappresentanza degli Amministratori dei Comuni che si affacciano sulla Val di Cecina e che hanno risposto volentieri all’invito di SIAF, comprendendo che fare rete è un escamotage imprescindibile per il bene del territorio, fuori dalle logiche aberranti e improduttive del campanilismo. Per il Comune di Cecina, il Comune più popoloso della valle, noto per la notevole quantità di piste ciclabili e percorsi green, erano presenti il Consigliere delegato allo sport Niccolini e il funzionario dell’ufficio sport Filippo Ciampini. Sempre da Cecina sono arrivati a Volterra anche i presidenti del Mountain Bike Club Cecina, Daniele Gronchi, e della Ciclistica Marina di Cecina, Dilvo Lotti. 

Una bella immagine di un territorio che si sta unendo sotto la bandiera delle best practices per garantire servizi e ospitalità sempre più di qualità, al passo con i tempi e adeguati alle esigenze dei turisti, che qui arrivano da ogni parte del mondo. 

Il presidente della SIAF, Davide G. Arcieri, introdotto dal collega Gabriele Bibbiani, che ha moderato l’incontro, ha fatto gli onori di casa dando il benvenuto ai giornalisti presenti e a tutti gli ospiti che hanno voluto partecipare all’evento. Ha evidenziato poi che il territorio dovrebbe essere servito con un sistema di trasporti intermodale in grado di offrire al turista servizi comodi e completi per i suoi spostamenti. Il progetto “Un treno per il futuro” che sta portando avanti l’associazione SOS Volterra, con le proloco di Volterra e Saline, è uno sforzo nella direzione di creare rete e di renderla performante e al passo con i tempi. 

La parola è passata ai politici intervenuti. 

Il neo-eletto Senatore Manfredi Potenti si è complimentato con gli organizzatori dei percorsi cicloturistici e dell’evento, evidenziando che lo sport genera legami forti fra le persone e crea ponti tra le generazioni. Ha aggiunto che il territorio della Val di Cecina è prolifico di iniziative di livello che meritano di essere fatte conoscere ad un pubblico più ampio. 

Dopo la parentesi politica il microfono è andato al padrone di casa Roberto Pepi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, proprietaria della SIAF, che ha voluto tracciare, nell’occasione, la storia e la vocazione della Scuola proiettata, oramai da anni, verso un ambito nazionale ed internazionale, come appunto il nome stesso annuncia. 

Paola Villanelli, responsabile formazione SIAF, ha spiegato che l’intento, condiviso e perseguito da SIAF e CONI Toscana, è quello di incentivare nuovi progetti riguardanti lo sport, promossi direttamente dal CONI o dalle federazioni sportive, enti di promozione sportiva, discipline sportive e sociali. La Scuola, in quanto tale, si pone al centro del percorso formativo anche in questo specifico settore del turismo sportivo, ritenendo indispensabile erogare alle persone che si vogliono approcciare a questo tipo di attività le conoscenze utili per interfacciarsi, con competenza e professionalità, ai turisti in visita. 

In continuità con le azioni già intraprese, SIAF ha proposto di recente un percorso formativo per guide ed accompagnatori MTB, inserendosi tra le poche realtà in Italia che rilasciano l’abilitazione e creando un connubio tra sport e formazione, nell’ottica della valorizzazione di un turismo green e sostenibile, in un contesto naturalistico di incomparabile bellezza. 

Simone Cardullo, presidente del Comitato Toscano CONI, ha affermato che lo sport ricopre un ruolo fondamentale anche in ambito formativo ed educativo. Sport e cultura sono gli aspetti determinanti che la Scuola Internazionale di Alta formazione e CONI Toscana si propongono di valorizzare nell’organizzazione di attività quali: eventi sportivi, campus tematici, convegni di richiamo nazionale e internazionale, meeting con esperti e personalità di settore. 

Della ricettività di SIAF, delle facilities del campus e della sua centralità territoriale ha parlato Alessandro Pucci di You & Destination travel agency, affermando che tali caratteristiche costituiscono un valido presupposto per un’attività continuativa e di qualità che si pone come un modello organizzativo su scala nazionale. Ha aggiunto poi che le offerte che si trovano in giro sono molte, ma pochissime sono bene strutturate in forma di pacchetto vacanze e quindi non apprezzabili e di conseguenza poco vendibili. Strutturare, quindi, un’offerta di questa natura porterà sicuramente buoni frutti. 

A concludere gli interventi è stato Paolo Bartali, presidente del Tuscany Bike Park, sostenendo che il cicloturismo, in crescita esponenziale anche su scala regionale, rappresenta l’attività sportiva che meglio consente di realizzare proposte formative affiancate da percorsi di conoscenza del territorio, da un punto di vista culturale, storico e gastronomico, coinvolgendo accompagnatori esperti in grado di aggiungere valore all’esperienza emozionale offerta ai partecipanti, grazie ad una full immersion in scenari paesaggistici unici dove borghi e colline sono incorniciati dal blu intenso del mare. 

Bartali ha dettagliato le caratteristiche dei percorsi cicloturistici proposti anche con l’ausilio di diapositive che hanno mostrato altimetrie, pendenze, livelli di difficoltà e distanze. 

È nato così un primo pacchetto di tre itinerari esclusivi sul territorio della Val di Cecina, fuori dagli usuali circuiti turistici, alla scoperta di un territorio da vivere nella sua totalità con un accompagnatore dedicato e con tutte le facilities a supporto delle esigenze del cicloturista per ottenere un’esperienza unica. 

Al termine della conferenza stampa, giornalisti e ospiti sono saliti in sella alle e-bike di SIAF e hanno percorso quasi 18 Km. di strade bianche, immersi nelle ancora verdi colline pisane [percorso del press tour: https://www.komoot.it/tour/947333111/zoom#tips], fino ad arrivare alla Fattoria di MonteRosola dove ad attenderli c’era una ricca degustazione annaffiata con l’eccellenza dei rossi e l’eleganza dei bianchi. 

L’assistenza tecnica ai bikers è stata assicurata da CicloSport Porciatti di Poggibonsi. Le riprese video da terra e da drone sono state realizzate dagli operatori di TOSCANA.Live con la collaborazione di Luca Socchi. 

I percorsi cicloturistici in Val di Cecina sono prenotabili scrivendo a mailing@siafvolterra.eu o chiamando il numero +39 0588 81266. 

Sarà possibile partecipare ai tour organizzati in date prefissate (vedi il calendario in cartella stampa), ma è anche possibile chiedere alla direzione un periodo, una durata e percorsi bike tour personalizzati in periodi diversi da quelli individuati. 

Ufficio Stampa 

SIAF Volterra 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P