Sabato inaugura la 44. Arredamont. Protagonisti il legno e Murer -
Sabato inaugura la 44. Arredamont. Protagonisti il legno e Murer -

Sabato inaugura la 44. Arredamont. Protagonisti il legno e Murer

(Adnkronos) –
E per chi si fermerà a ricaricare l’auto elettrica, una lieta attesa grazie ai pass di ingresso gratuito
 

Longarone, 27 ottobre 2022. Manca poco al taglio del nastro della 44. Arredamont. La mostra nazionale dell’arredare in montagna. Infatti, si terrà sabato prossimo alle 11.30 la cerimonia di inaugurazione. Numerose le autorità attese, ma ospite d’onore sarà la famiglia Murer nel segno della continuità del centenario che ricorda la nascita del grande scultore falcadino Augusto Murer (1922-2022). 

Da sempre Arredamont è sinonimo di passione per il legno, e ancor più da quando nel 2018 ha condiviso con il territorio i tremendi danni provocati dall’uragano Vaia. I boschi e la loro straordinaria materia prima, dal grande pregio, che per secoli ha legato la montagna bellunese a Venezia. Una risorsa di cui non si poteva fare a meno, e a cui si sta tornando a puntare, perché alla base della sostenibilità ambientale e della grande rivoluzione del Green Deal. Così il legno è da sempre valorizzato all’interno delle manifestazioni di Longarone Fiere Dolomiti, grazie agli espositori e grazie anche ad Arte in Fiera Dolomiti. 

Proprio l’arte e la scultura trasmettono a questa materia prima un valore che trascende i limiti del tempo. In questo era un grande Maestro Augusto Murer. Per questo, in una occasione unica come il centenario dalla nascita, abbiamo chiesto alla famiglia Murer di tagliare il nastro ad Arredamont. In questa edizione di Arredamont, nel tradizionale spazio riservato ad Arte in Fiera, il Direttore artistico Franco Fonzo ha previsto delle splendide opere in legno di Murer, grazie alla collaborazione del Museo di Falcade. A fargli compagnia altre sculture di artisti di oggi, come Beppino Lorenzet e Barry Bona. Ma anche opere in vetro e ferro, ceramica e terracotta, oltre che pittura e fotografia, con una selezione rappresentativa di più di 40 artisti. 

Per un’Arredamont che ancor più quest’anno vuole essere manifestazione di artis fertilitas. Dove artisti e artigiani lavorano la materia per donare al mondo qualcosa di meraviglioso. Dove la passione per la lavorazione del legno e dei materiali naturali crea opere che realizzano i sogni dei visitatori, create non solo con le mani ma soprattutto con la mente e il cuore… è questa l’anima di Arredamont.  

Quindi ampio spazio a boiserie, mobili nuovi e tradizionali, ristrutturazioni con antichi legni ed anche costruzioni con nuovo legname. Complementi d’arredo che valorizzano le materie prime naturali. Non solo legno, ma anche pietra, ferro e lana lavorati nelle terre di montagna. Lavori e dimostrazioni della grande scuola dei tappezzieri arredatori italiani. E con il progetto di successo “L’Artigiano sotto l’Albero”, il piccolo artigianato di qualità, immediatamente riconoscibile ai piedi di una struttura lignea a forma di albero, appunto. 

Grande attesa quindi per Arredamont che sarà aperta con orario 10-19, dal 29 ottobre al 6 novembre, tranne il 2, 3 e 4 novembre con orario ridotto 14-19 (info e dettagli su www.arredamont.it). 

E per chi si fermerà a ricaricare l’auto alle nuove colonnine elettriche, installate sulla strada adiacente alla fiera, avrà diritto a due pass di ingresso gratuito e potrà visitare Arredamont, mentre attende di fare il pieno. 

CONTATTI: www.arredamont.it
 

P