Recupero device respiratori, Innocenti (Chiesi) : “La sostenibilità nel nostro Dna”

(Adnkronos) – “La sostenibilità fa parte del nostro dna del gruppo Chiesi. È un valore condiviso che vede il nostro impegno importante per raggiungere la neutralità carbonica entro il 2035″. I contenitori ad hoc, dove verranno depositati i dispositivi esauriti, saranno smaltiti in termovalorizzatori a 1100 gradi”, ha sottolineato Raffaello Innocenti, Amministratore Delegato di Chiesi Italia, alla presentazione del progetto ‘Recupera e Respira’ di Chiesi, il primo progetto nell’Unione Europea dedicato al recupero e al corretto smaltimento degli inalatori esauriti utilizzati per la cura delle patologie respiratorie. 

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P