L’eccellenza delle imprese calzaturiere cinesi al Micam-Milano, presentate dalla Camera di Commercio Cinese, che lancia il progetto digitale Futuro Artigiano -

L’eccellenza delle imprese calzaturiere cinesi al Micam-Milano, presentate dalla Camera di Commercio Cinese, che lancia il progetto digitale Futuro Artigiano

(Adnkronos) – Milano, 14 settembre 2022 – Il mondo della calzatura potrà contare su una nuova piattaforma digitale che sarà presentata alla prossima edizione del Micam, dal 18 al 20 settembre: si chiama “Futuro Artigiano” e aiuta le imprese a sperimentare le nuove tecnologie, dalla progettazione di una scarpa al prodotto finito. L’intento è quello di promuovere la combinazione tra design, uso dei software, tecnologia 3D fino alla gestione e alla negoziazione degli ordini, per arrivare a chiudere il circuito completo che va dall’ideazione alla realizzazione e alla messa in vendita della merce. 

Un progetto ambizioso, pensato per dare strumenti alle start up, dove i punti di forza stanno nella capacità di coinvolgere i soggetti che fanno parte del processo di produzione della scarpa, dal designer al modellista, all’azienda produttrice, creando interazioni con la fornitura di materiali e tessuti, la vendita online e gli aspetti promozionali, pubblicità e uso dei social network. Un modo per sperimentare prodotti “virtuali”, testarli sui social e capire se hanno i requisiti per essere prodotti, per trovare poi nella stessa piattaforma la possibilità di assemblare produttori per realizzarli e metterli sul mercato. 

“Nell’era post-pandemia – dice Wang Ying, Secretary General del Footwear Branch della China Chamber of Commerce (nella foto) – mentre continuiamo a promuovere il commercio tradizionale, promuoviamo con convinzione anche il commercio digitale. La digitalizzazione non è solo un cambiamento nei canali di vendita, ma ha anche contenuti scientifici e tecnologici che danno impulso all’internalizzazione. Siamo perciò orgogliosi di presentare il nostro progetto Futuro Artigiano”. 

“Futuro Artigiano” verrà presentato presso lo stand della Camera di Commercio Cinese (Padiglione 7, stand A27 – B28) e avrà un momento di celebrazione per il contest promosso in collaborazione con la Ferrari Fashion School, accademia da sempre attiva con collaborazioni internazionali: agli studenti dei corsi triennali in Fashion Design è stato chiesto di ideare e presentare un progetto 2D di un modello di sneakers.  

La China Chamber of Commerce for Import and Export of Light Industrial Products and Arts-Crafts è stata fondata nel 1988. È un’organizzazione nazionale composta da produttori, importatori ed esportatori di prodotti di consumo quotidiano (scarpe, borse e valigie, giocattoli, prodotti in vetro e ceramica, accessori e gioielli, mobili, ecc). Conta, ad oggi, più di 13.000 membri, le imprese più importanti per dimensione. 

Attivamente impegnata a promuovere gli scambi e la cooperazione tra le industrie delle calzature e degli accessori in patria e all’estero e l’esportazione di calzature e accessori moda, la Camera di Commercio Cinese ha stabilito, negli ultimi anni, buoni rapporti di cooperazione con i governi europei, USA e le associazioni imprenditoriali più importanti in Italia e in Germania. L’obiettivo è promuovere insieme lo sviluppo delle industrie di calzature e accessori Cina-Europa a livello globale. 

Al Micam 2022 saranno presenti i brand di calzature più rappresentativi e importanti oggi in Cina: Sheme, Erke, Kangnai, Aokang, Shunpu, Desay, Ranch, Clorts, Jacata, Max Bahr, Oak, Yonghong, Bagsmart, Ecosusi ed altre imprese cinesi che già lavorano per noti brands del mercato europeo e americano: oltre a proporsi come validi partner per il private label, esporranno anche produzioni a loro marchio. 

http://www.cccla.org.cn/english/englishhome.aspx
 

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P