Come migliorare il proprio aspetto in modo naturale?

Come migliorare il proprio aspetto in modo naturale?

La chiave della bellezza naturale: il sorriso

Molte volte ci troviamo a chiederci che cosa potremmo o dovremmo fare per riuscire a migliorare il nostro aspetto estetico. Le possibilità sono ovviamente molte, dalla cura della propria forma fisica tramite allenamento ed una corretta alimentazione fino ai piccoli interventi di chirurgia estetica. Oltre a questo, una parte importante della cura del proprio aspetto esteriore dipende poi dal nostro stile, intendendo con questo una vasta gamma di fattori: dall’abbigliamento, che dovrebbe essere teso soprattutto alla valorizzazione dei punti forti del nostro fisico e della nostra corporatura, fino al modo in cui portiamo i capelli e all’uso di un trucco che sappia valorizzare al meglio il viso di ciascuno di noi. Ma oltre a tutti questi accorgimenti, per quanto importanti, c’è un dettaglio che non andrebbe mai trascurato: la chiave di un bell’aspetto, infatti, risiede sempre in una bella dentatura e in un sorriso curato. 

Come prendersi cura del proprio sorriso 

Le soluzioni per migliorare e/o mantenere un sorriso perfetto e smagliante sono, anche questa volta, molte e diverse. Tante riviste consigliano piccoli trucchi fai da te e rimedi fatti in casa, con alcuni consigli per una buona cura casalinga della propria dentatura e del proprio sorriso. A volte però questi piccoli accorgimenti, così come i “trucchi della nonna” o comunque tutte le varie azioni che possiamo fare da soli a casa, possono non bastare. Se i problemi che interessano la dentatura sono strutturali, come ad esempio problemi di denti non simmetrici e non allineati, oppure problemi di carie o altre problematiche di natura medica, è necessario affidarsi ad un aiuto specialistico e professionale. Per esempio, per migliorare la posizione dei propri denti in modo permanente e non invasivo, si potrebbe aver bisogno di ricorrere all’uso di un apparecchio trasparente. L’apparecchio trasparente non è altro che un allineatore dentale. Si tratta di dispositivi medici tecnologicamente avanzati, estremamente sottili e assolutamente trasparenti. L’ortodonzia invisibile si basa sull’utilizzo di un set di allineatori progettati al fine di spostare e allineare gradualmente i denti correggendo così le malocclusioni.

Malocclusioni dentali: che cosa sono?

Si parla di malocclusione quando uno o più denti dell’arcata superiore non sono allineati con uno o più denti dell’arcata inferiore. Le malocclusioni dentali sono spesso causa non solo di inestetismi ma anche di danni alla salute. Le forme più comuni di malocclusione sono ad esempio il diastema, cioè la presenza di spazio tra due denti causata da denti mancanti, denti troppo piccoli o arcate troppo ampie. Questo fenomeno di malocclusione dentale insorge tipicamente tra gli incisivi dell’arcata superiore, prendendo in questo caso il nome di diastema mediale. Un altro problema può essere quello dell’affollamento dentale: un osso mascellare troppo corto o un’arcata dentale troppo stretta provoca la mancanza di spazio sufficiente tra i denti. Ciò determina l’accavallamento dei denti, ovvero l’affollamento dentale. Questo fenomeno di malocclusione rende più difficile la pulizia dentale, aumentando così il rischio di carie e di infiammazioni gengivali. 

Insomma, le problematiche legate al sorriso ed alla dentatura possono essere numerose, ma non c’è da preoccuparsi, perché esistono soluzioni pratiche, economiche e non. Per avere un viso perfetto è quindi importante quindi coordinare tutte quelle attività che dipendono direttamente da noi e quelle che dipendono da trattamenti esterni, in caso necessari.

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P