Ciclismo invernale: 6 consigli per pedalare col freddo 3

Ciclismo invernale: 6 consigli per pedalare col freddo

L’arrivo dell’inverno non dovrebbe impedire agli amanti della bicicletta di praticare questo sport. L’aspetto fondamentale è che bisogna prepararsi e non farsi cogliere impreparati dalle condizioni meteorologiche.

Affrontare il freddo senza le giuste accortezze, infatti, può causare esperienze negative e, nel peggiore dei casi, anche delle vere e proprie disavventure.

Abbiamo già parlato di come godere appieno delle uscite in bicicletta, ma oggi ci concentriamo sui consigli utili per pedalare in inverno.

1.   Curare l’abbigliamento

Il fattore più ovvio e probabilmente più importante per praticare il ciclismo invernale è, ovviamente, l’abbigliamento.

Il giusto abbigliamento antivento, termico e impermeabile può mantenere asciutti e caldi durante le uscite, in modo che quasi non ci si accorga del freddo.

Un set completo di abbigliamento invernale può sembrare una spesa elevata, ma scegliendo con cura si può disporre di una gamma di indumenti adatti a diverse temperature.

La tentazione di indossare pile spessi per evitare il freddo è forte, ma bisogna anche considerare che questi capi fanno sudare, anche quando la temperatura si avvicina allo zero. Il sudore può accumularsi sotto i vestiti e far sentire bagnati e freddi.

È bene quindi utilizzare indumenti specifici per il ciclismo.

L’abbigliamento invernale essenziale prevede: giacca impermeabile, calzamaglia termica, sotto gilet termico, gilet o maglia antivento, copriscarpe, guanti antivento/termici, occhiali trasparenti.

Ovviamente una menzione speciale spetta alle scarpe, che rientrano a pieno titolo tra gli accessori invernali per la bici a cui non si può rinunciare. Northwave, brand storico di scarpe e accessori per il ciclismo, offre un’ampia gamma di prodotti sul suo sito, adatti a tutti i gusti e tutte le tasche.

Tecniche, specifiche per il ciclismo, impermeabili e isolanti a seconda delle temperature, scegliere le scarpe giuste è fondamentale perché un piede caldo e asciutto può fare la differenza durante le pedalate e può evitare infortuni.

2.   Attrezzarsi per riparare le forature

È tristemente noto che più il tempo è brutto, più è probabile che si forino le ruote. Le condizioni della strada bagnata, infatti, creano una sorta di lubrificazione che permette a spine, frammenti di vetro e pezzi di pietra affilati di arrivare fino alla camera d’aria.

Bisogna assicurarsi di avere almeno due camere d’aria e una pompa funzionante e di controllare che funzioni prima di uscire da casa se non la si usa da un po’.

Alcuni ciclisti utilizzano cartucce di CO2 per gonfiare gli pneumatici, ma è bene sapere che queste si esauriscono dopo uno o due gonfiaggi. Inoltre, quando si utilizzano a basse temperature, il gas può causare il congelamento della testa della bombola, anche sui guanti o sulle dita.

3.   Occuparsi di cibo e bevande

Alimentazione e idratazione nel ciclismo sono fondamentali. Mangiare a sufficienza prima e durante la corsa è importante in inverno come in qualsiasi altro periodo dell’anno.

È bene tenere presente che alcune barrette energetiche possono diventare molto dure alle basse temperature, quindi bisogna conservarle in un posto caldo (per esempio nella tasca posteriore della maglia) o optare per un prodotto più morbido, come i gel.

Anche l’idratazione è essenziale. In inverno potrebbe non essere evidente che si sta sudando sotto tutti quei vestiti, ma la perdita di liquidi avviene quando si pedala a qualsiasi temperatura.

Se la temperatura è molto bassa, si può mescolare la bevanda con acqua calda per evitare l’effetto freddo, almeno per un po’. Naturalmente, una sosta al bar durante le uscite più lunghe è ancora più essenziale in inverno.

4.   Dotarsi di luci

Sempre più ciclisti utilizzano le luci durante tutto l’anno, alla luce del giorno, per evidenziare la loro presenza agli altri utenti della strada.

In inverno, questo aspetto è ancora più importante, poiché le giornate invernali possono essere molto cupe, quando il sole è più debole. Avere sempre con sé le luci allevia anche la preoccupazione di rimanere al buio durante le giornate più corte.

Le luci a LED ricaricabili, piccole, leggere e molto luminose, si trovano comunemente in commercio e non costano molto.

5.   Tutelarsi dal fango

Per pedalare in inverno è essenziale usare i parafanghi, soprattutto per i percorsi fuori strada o misti. I parafanghi sono un must in inverno.

Gli spruzzi e le impurità sollevate durante la pedalata possono finire direttamente sul viso, sulla borraccia, sulla schiena e bagnare il corpo in modo estremamente fastidioso.

Chiunque abbia provato a guidare dietro a un ciclista privo di parafanghi sul bagnato sa bene quanta acqua viene spruzzata da uno pneumatico rotante della bicicletta.

6.   Manutenere la bicicletta

La bicicletta deve essere sempre in ottime condizioni, ma in inverno è necessario prestare particolare attenzione alle parti in movimento, come la catena, il cambio, i cavi, i mozzi e il movimento centrale.

Dare un’occhiata periodica alla bicicletta e lavare regolarmente la sporcizia accumulata, è un ottimo consiglio. Bisogna anche controllare l’usura dei cerchioni e dei freni, tenere regolarmente oleata la catena e assicurarsi che i cavi siano in buono stato.

Inoltre, è bene tenere a mente che anche l’acqua può danneggiare i componenti e se penetra nei cavi scoperti può causare problemi al cambio.

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P