Champions, Juve-Benfica 1-2 e disastro bianconero -

Champions, Juve-Benfica 1-2 e disastro bianconero

(Adnkronos) –
La Juventus viene sconfitta in casa dal Benfica, che passa per 2-1 all’Allianz Stadium nella seconda giornata del Girone H di Champions League. La squadra di Allegri ha già un piede fuori dal torneo: la Juve resta a zero punti dopo i ko con Psg e Benfica che guidano il gruppo con 6 punti. I francesi hanno superato il Maccabi Haifa 3-1. 

LA PARTITA – Allegri per la sfida di Champions sceglie in avanti il tandem composto da Milik e Vlahovic, con Kostic e Cuadrado esterni. Bonucci a guidare la difesa, con Miretti a centrocampo. Mentre il tecnico dei lusitani Schmidt manda in campo Goncalo Ramos unica punta, alle sue spalle il trio Neres-Rafa Silva-Joao Mario.  

Pronti via e la Juve va in vantaggio. Al 4′ calcio piazzato battuto da Paredes e colpo di testa vincente di Milik per l’1-0. La Juve controlla bene la gara e al 10′ si rende ancora pericolosa, sul cross di Cuadrado arriva Kostic in area che calcia al volo ma viene deviato in corner. Il primo squillo del Benfica arriva al 27′, sul cross di Neres deviato da Danilo, colpo di testa centrale da distanza ravvicinata di Goncalo Ramos, ma Perin blocca. Al 39′ contropiede dei portoghesi e conclusione a giro dal limite dell’area di Rafa Silva ma il pallone colpisce il palo. Il pari sembra nell’aria e arriva al 43′ con un calcio di rigore trasformato da Joao Mario con un tiro centrale sotto la traversa. L’arbitro assegna il penalty dopo aver rivisto le immagini richiamato dal Var dopo un contatto in area della Juventus tra Goncalo Ramos e Miretti. 

La squadra di Allegri va vicina al gol anche ad inizio ripresa. Al 50′ tiro di Milik reso insidioso dalla deviazione di Joao Mario ma Vlachodimos si rifugia in corner. Al 55′ il Benfica raddoppia con Rete di Neres. Perin aveva salvato su Rafa Silva, ma non può nulla sulla successiva conclusione in area di Neres. La Juventus accusa il colpo e al 60′ rischia ancora sul tiro di Bah.  

Al 68′ ancora Benfica vicino al gol: Rafa Silva smista per Neres, il numero 7 in area calcia sul primo palo ma Perin si oppone in tuffo. La Juve reagisce e al 71′ un tiro-cross di Kean finisce sul palo. Nel finale la JUve ci prova e all’83’ Vlahovic va in gol su assist di De Sciglio, ma il terzino è partito in posizione irregolare e il Var lo conferma con il fuorigioco semi-automatico. Ancora all’87’ i bianconeri vicini al pari con Bremer, ma il difensore solo davanti al portiere alza troppo la mira e fa sfumare le ultime opportunità.  

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P