Victoria Cabello: “X Factor? Una gara di ego tra i giudici”

(Adnkronos) –
X Factor? “Una gara di ego tra i giudici”. Così Victoria Cabello in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ in cui ripercorre tutta la sua carriera televisiva. E se di ‘Pechino Express’, dove è stata concorrente e ha vinto, parla come di “una delle esperienze più folli e divertenti che ti possano capitare nella vita (“Per dire: ho anche mangiato un pene di montone, cosa che non capita tutti i giorni. Ma lo rifarei ogni anno”), dell’esperienza di giudice di ‘X Factor’ dice: “Queste esperienze ti insegnano cosa non sai fare e dove non devi andare. Mi sentivo male a dover dare dei giudizi su ragazzini carichi di sogni, lì poi è una lotta interna, c’è un ego tra i giudici che ciao. Io non sono portata per fare la televisione urlata, quello è uno show dove per farti valere devi alzare i toni: ma se lo fa un uomo è un figo, se lo fa una donna è una stronza isterica. In quel contesto mi sono proprio bloccata”, aggiunge Victoria che era in giuria con Morgan, Fedez e Mika. Alla domanda su chi tra i suoi colleghi giudici avesse più ego risponde: “Benvenuti nel mio ego, scelga lei”. 

Si è pentita “di non essere andata in vacanza con Dario Argento, uno dei personaggi più divertenti che abbia mai intervistato, ironico, uno che si presta a qualunque cosa. Siccome andavamo molto d’accordo mi propose di fare una vacanza insieme. Io pensavo al sole, al mare e lui mi dice: dobbiamo andare in un posto dove piove sempre. Mi sembrava troppo azzardato, ma con l’età ho iniziato ad apprezzare anche io un certo tipo di luoghi a cielo coperto. Adesso sarei pronta”, confessa inoltre, con la consueta ironia, Cabello in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ in cui ripercorre tutta la sua carriera televisiva. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Riassunto: Applicazione globale della tecnologia di generazione dell’idrogeno in loco di Daigas Group tramite Hyundai Rotem Company

Articolo successivo

Elezioni 2022, tensioni su patto Pd-Azione: i dubbi di Si e Verdi

Articoli correlati
P