Italia fra nubifragi e caldo africano: le previsioni meteo 2

Italia fra nubifragi e caldo africano: le previsioni meteo

(Adnkronos) – Caldo africano al Sud, nubifragi al Centro-Nord. Italia spaccata in due dall’arrivo della prima perturbazione atlantica. Al Centro-Nord i temporali che potranno essere associati a colpi di vento, grandinate e precipitazioni abbondanti. Nelle prossime ore i fenomeni più intensi si sposteranno lentamente verso Est, dal settore nordoccidentale italiano verso il resto del Nord e la Toscana; in seguito l’instabilità raggiungerà anche il resto del Centro mentre al Sud, dopo i 40-41°C già registrati, potremo vedere un’ulteriore impennata del termometro: previsti picchi di 43°C all’ombra in Sicilia. 

Andrea Garbinato, Responsabile Redazione del sito www.iLMeteo.it, conferma che la fragilità del nostro Paese, insieme ai Cambiamenti Climatici, rende l’allerta meteo delle prossime 36 ore ancora più estrema. 

Sappiamo infatti che il mare caldo, con temperatura dell’acqua a 30°C, fornisce calore, umidità ed energia alle celle temporalesche; sappiamo che i terreni colpiti dalle ondate di caldo e dalla siccità, sempre più frequente, non permettono una buona infiltrazione delle acque meteoriche; sappiamo che il 94% dei Comuni Italiani è a rischio frane, alluvioni o erosione costiera. 

NEL DETTAGLIO
 

Giovedì 18. Al Nord: intensa perturbazione temporalesca. Al Centro: peggiora in Toscana e sugli Appennini con temporali, tante nuvole altrove. Al Sud: sole e caldo intenso ovunque. 

Venerdì 19. Al Nord: ancora maltempo. Al Centro: temporali sparsi anche intensi. Al Sud: locali temporali in Puglia e sul basso Tirreno, si attenua il caldo. 

Sabato 20. Al Nord: bel tempo salvo locali addensamenti sul Nord-Est. Al Centro: bel tempo. Al Sud: temporali pomeridiani su Calabria e localmente Sicilia. 

Tendenza. Domenica bel tempo salvo qualche isolato acquazzone di calore sull’Appennino, da lunedì rimonta dell’Anticiclone delle Azzorre al Centro-Nord, momenti di instabilità al Sud. 

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P