Griner a processo in Russia, chiesti 9 anni e mezzo di carcere per cestista Usa

(Adnkronos) – I pubblici ministeri russi hanno chiesto una condanna a nove anni e mezzo di carcere per Brittney Griner, la cestista americana trovata in possesso di caricatori alla cannabis per la sigaretta elettrica. Lo riporta la Cnn citando il suo avvocato. Arrestata a febbraio all’aeroporto di Mosca, Griner è arrivata in tribunale a Khimki, alla periferia della capitale, in manette scortata da agenti russi. Dopo aver parlato con il suo team legale ha mostrato una fotografia della squadra di basket russa dell’Ummc Ekaterinburg con la quale ha giocato.  

Nelle argomentazioni conclusive, l’avvocato difensore Maria Blagovolina ha affermato che Griner, 31 anni, non ha mai usato marijuana in Russia e che non aveva mai avuto intenzione di farlo. La cestista ha ammesso il possesso di droga per cercare di mitigare la sua condanna, ma ha sempre detto di non avere intenzioni criminali. Blagovolina ha spiegato che la sua assistita ha fatto uso di marijuana solo per brevi periodi tra le partite e durante le vacanze, sempre sotto prescrizione del medico mentre si trovava in Arizona, dove il consumo è legale. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Trasporti Lombardia, da autunno biglietti più cari anche per Trenord

Articolo successivo

Angelini (ComScore): "Con pandemia sempre più italiani si informano online"

Articoli correlati
P