Elezioni 25 settembre, Letta: "Forte ingerenza Russia per favorire la destra" 3

Elezioni 25 settembre, Letta: “Forte ingerenza Russia per favorire la destra”

(Adnkronos) – “C’è una forte ingerenza della Russia per favorire la destra” alle prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022. Così Enrico Letta in un’intervista allo spagnolo ‘El Periodico’.  

Immediate le reazioni. “Enrico Letta, che si proclama paladino della responsabilità, non perde occasione per spargere veleno sul centrodestra e per demonizzare gli avversari politici – dice Stefania Craxi, senatrice di Forza Italia e presidente della Commissione esteri a Palazzo Madama – Ma sulla base di quale principio, si arroga anche il diritto di screditare l’immagine dell’Italia all’estero? L’intervista concessa al giornale spagnolo El Periodico è di una gravità assoluta e va denunciata con forza. Se Letta ha degli elementi concreti a sostegno delle accuse di ingerenza russa per favorire il centrodestra, lo dica subito. In caso contrario, le sue sono soltanto illazioni che denotano la condizione disperata in cui versa la sinistra italiana”.  

“La campagna elettorale di Enrico Letta sbanda pericolosamente e finisce nel campo dell’anti-italianità – dichiara Maria Teresa Bellucci, deputata capogruppo Fdi in commissione Affari sociali e candidata alla Camera nel collegio uninominale Lazio1 – 04 – Le sue dichiarazioni rilasciate alla testata spagnola ‘El Periodico’ – in merito a ‘una forte ingerenza russa che favorisce la destra’ – rappresentano un danno incalcolabile per la reputazione del nostro Paese. La volontà degli italiani verrà rappresentata dal voto del 25 settembre, una giornata in cui gli elettori daranno il benservito al Pd. Letta stia sereno, il risultato delle elezioni dipenderà solo dal malgoverno che ha caratterizzato gli esecutivi a trazione Partito Democratico. Il segretario dem farebbe bene a riflettere due volte prima di rilasciare simili dichiarazioni visto che tra le fila della sua coalizione può contare chi si è opposto all’ingresso nella Nato della Finlandia e della Svezia”.  

“Enrico Letta continua a spargere veleni sulla stampa internazionale con l’obiettivo di delegittimare il centrodestra, facendolo passare per una coalizione filoputiniana – dice il capo politico di Noi moderati, Maurizio Lupi – Questa campagna del segretario Pd, però, pur non avendo alcun effetto sulle intenzioni di voto, anche perché il Centrodestra è storicamente atlantista, produce effetti gravi: scredita l’immagine internazionale dell’Italia, la indebolisce sui mercati e rischia di danneggiare le nostre imprese. Possibile che chi fa la campagna all’insegna della ‘responsabilità’ non se ne renda conto?”.  

 

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P