DiGiEmme Serramenti: «Allarme effrazioni: le inferriate non scongiurano intrusioni indesiderate» 2

DiGiEmme Serramenti: «Allarme effrazioni: le inferriate non scongiurano intrusioni indesiderate»

(Adnkronos) – Tra le alternative più sicure ci sono le finestre in acciaio inox, serramenti antieffrazione, sicuri e resistenti agli attacchi esterni. Ecco le soluzioni dell’azienda di Parma. 

Parma, 29/08/2022 – Le effrazioni in appartamenti e ville stanno aumento in modo considerevole e le finestre sono i varchi preferiti dai ladri, in quanto considerati un punto “debole” facilmente bybassabile. 

«Molte persone, per garantire una protezione aggiuntiva alle finestre di casa, optano per l’installazione di grate o inferriate che, oltre a non essere esteticamente gradevoli, spesso non garantiscono la giusta sicurezza», spiega Alessandro Dall’Aglio, dal 1978 titolare con Sergio Giuffredi e Maurizio Marchini di DiGiEmme, l’azienda di San Polo di Torrile (PR) punto di riferimento per la realizzazione di infissi e serramenti di sicurezza in acciaio. 

«Secondo la nostra esperienza – continua Dall’Aglio – il pericolo di subire un’intrusione in abitazioni che hanno installate grate alle finestre, è comunque molto alto. Questo perché i ladri si sono “evoluti” adottando strumenti sempre più innovativi che riescono a forzare anche le classiche inferriate. Tra i nuovi arnesi da scasso mi basta citare l’esistenza di una piccola cesoia a batteria portatile, tanto da essere contenuta tranquillamente in uno zaino, che in pochi secondi e facendo solo un minimo rumore è in grado di recidere di netto il metallo delle inferriate, fino a uno spessore di almeno 18 mm». 

Fortunatamente, però, c’è sempre il modo di rendere la vita difficile ai ladri: «Per ovviare a questa eventualità – spiega Marchini -, noi di DiGiEmme, da sempre attenti alla sicurezza degli infissi, abbiamo messo a punto un modello di inferriata con un tondino di 22 millimetri che mette in seria difficoltà il malfattore, in quanto la cesoia non riesce ad agganciare la parte, vanificando quindi l’azione dello strumento da scasso. Per chi cerca una soluzione efficace, quindi, è consigliabile scegliere inferriate con barre verticali di almeno 22 millimetri di spessore». 

Installare le inferriate alle finestre quindi non è sempre il metodo più sicuro per garantirsi l’incolumità. 

«Ci sono anche altre soluzioni – spiega Giuffredi -. Una di queste è dotarsi di finestre in acciaio che sono serramenti antieffrazione sicuri e resistenti agli attacchi esterni. Le finestre in acciaio, oltre ad assicurare un alto livello di sicurezza, posseggono doti di isolamento termico e acustico e, abbinate a vetri antisfondamento e antimazza, soddisfano anche tutte le esigenze antieffrazione e antivandalismo. L’acciaio, inoltre, è un materiale molto longevo che non necessita di grande manutenzione e dal punto di vista estetico è personalizzabile e va incontro ai progetti innovativi dei moderni designer che richiedono sempre più spesso profili minimali da verniciare con colori ad hoc, con finiture dagli effetti particolari come il Corten o con texture opache e satinate. Per chi ha delle esigenze estetiche particolari, abbiamo persino realizzato finestre in acciaio rivestite in legno, unendo versatilità a un’estetica di alto livello». 

Senza contare che questo è anche il periodo più idoneo per approfittare della detrazione del 50% del Bonus Sicurezza che permette di sostituire i serramenti con soluzioni più performanti, all’avanguardia e, soprattutto, sicure. 

Contatti: www.digiemmenet.it
 

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P