Clonazione capelli: come funziona? 3

Clonazione capelli: come funziona?

La perdita dei capelli è un problema che affligge almeno il 30% della popolazione superati i 50 anni di età, prevalentemente uomini, ma questo problema tocca anche l’universo femminile. I capelli rappresentano una nota molto sensibile, considerata molto importante per presentarci agli altri ma innanzitutto per piacerci ed accettarci.

La clonazione dei capelli

Una delle tecniche più innovative per ripristinare la chioma d’un tempo, è la clonazione capelli che viene eseguita solo da professionisti altamente qualificati del settore, come quelli di Hasci Italia.

Questa procedura, che per semplificare abbiamo definito clonazione capelli, in realtà in gergo scientifico si chiama Hair Stem Cell Transplantation oppure Hair Multiplication. Si tratta di un trapianto ma si differenzia da quello classico, che è basato sullo spostamento delle unità follicolari dei capelli da un punto ad un altro della testa. 

Questo determina lo sfoltimento della zona donatrice, pertanto è una tecnica applicabile quando non ci si trova di fronte a una calvizia importante, altrimenti il paziente si troverebbe ad avere dei buchi, ovvero delle zone prive di capelli perché le unità follicolari presenti non sono sufficienti a sopperire alla copertura della totale superficie calva. Ecco che entra in gioco la clonazione dei capelli per risolvere anche calvizie molto estese.

In che cosa consiste la clonazione dei capelli

Attraverso appositi aghi il chirurgo effettua l’espianto degli innesti. Questi aghi (detti anche punches) hanno un diametro inferiore a quello di una unità follicolare.

Pertanto, quando penetrano all’interno dell’unità follicolare, ne prelevano solo una piccola porzione. Questo significa che le unità follicolari non vengono tolte e spostate da un punto a un altro del cuoio capelluto.

Le unità follicolari trapiantate parzialmente danno vita a due unità distinte, una che rimane nel suo sito originario, la seconda che, attraverso l’operazione di innesto, crescerà nella zona ricevente. Questo è ciò che viene definito hair multiplication.

Questa tecnica risolve finalmente il problema per le persone interessate da una forma di calvizia importante, molto estesa, in cui non è possibile sopperire e ripopolare le aree calve attraverso il trasferimento di unità follicolari da un punto ad un altro, perché non sono assolutamente numericamente sufficienti.

La tecnica della clonazione dei capelli, tanto negli uomini quanto nelle donne, risolve anche problemi di calvizia concentrata in punti specifici.

Le casistiche che si presentano più frequentemente sono l’attaccatura frontale arretrata, la perdita di capelli in corrispondenza delle tempie o punti calvi nella barba, che così perde la sua omogeneità.

Trattamenti ricostruttivi e per esigenze particolari

La tecnica della clonazione del capello riesce anche a risolvere situazioni causate da un precedente trapianto non correttamente eseguito, o quantomeno senza considerare il livello di calvizia del soggetto.
Inoltre, è possibile effettuare la clonazione dei capelli anche sui capelli afro che hanno, per ovvi motivi, un’esigenza di intervento differente. Infatti. i capelli con texture afro sono estremamente ricci, ma la particolarità da considerare, anche per il successo del trapianto, è che si arricciano anche sotto la pelle.

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P