Vivere, il singolo di Mr. Joy: la gioia della musica

E’ una delle hit dell’estate , Vivere, il nuovo singolo di Mr.Joy (all’anagrafe Andrea Robicci) musica e testo Andrea Robicci-Daniele Coletta, per la G Records. Il simpaticissimo video a cura di Giorgio Croco prodotto da Andrea Robicci. Vivere, nasce in un periodo in cui ci siamo sentiti senza fiato e il suo compito è di darci respiro, con un ritmo radiofonico e leggero che non rinuncia a citazioni importanti dall’anno che verrà al blu dipinto di blu e la luce che sorge ad Est, un est al quale stiamo guardando tutti da mesi.

Mr. Joy, come descriveresti Vivere

Vivere è un inno alla vita, l’invito a lasciare che questa meravigliosa avventura, accada, gustandone ogni attimo, con la curiosità di un bambino, senza paura. Nel video, in un caleidoscopio di colori e paesaggi, tra Milano, la Versilia e quel luogo lontano da tutto ma vicino al mare diventa un rifugio, tutti i protagonisti ballano, vivono.

Il tuo mondo è molto divertente e piacevolmente “naif”…

Certo, è la parte fanciullesca che vive in me e in ognuno di noi. Con questo mood ho superato i momenti bui della mia vita e non a caso ho scelto il nome d’arte Mr. Joy!

Che cosa rappresenta per te la musica? 

La musica è connessione  con gli altri, con chiunque, con leggerezza: la mia mission è risvegliare i dormienti, far provare emozioni che rendono meravigliosa la vita che meriterebbe di essere vista da ogni angolatura. Il mio motto è “non mollare mai”perché c’è sempre dentro di noi una riserva, una forza, un guizzo, che va cercato e poi superato. La musica mi ha tenuto in vita e mi ha spinto a ritrovare la strada, per ritornare idealmente, a casa, facendo pace con la mia ribellione che è diventata voglia non di fama e di denaro, ma desiderio di essere quello che sono, di apprezzare ogni momento, di godere veramente di quello che ho. La ricetta della felicità è dialogare col bambino che c’è e ci sarà per sempre dentro di noi. 

Notevole la scelta del dinosauro che per sua natura è impossibilitato nel battere le mani! 

 Il dinosauro non può battere le mani perché le sue braccia sono troppo corte, vorrebbe essere felice, ma non gli riesce. Praticamente è colui che non si lascia mai aiutare dagli altri; succede spesso che, per diverse ragioni, ci si senta a disagio: ma la felicità è per tutti e se non riesci a battere le mani, lo farò io per te, ognuno di noi può farlo. Mr. Joy, nel video le batte per lui, che non appare più goffo ed impedito, ma gioioso e parte di un girotondo, di ragazzi, di bambini festosi, di adulti in armonia con il resto del mondo. Questa è la formula della felicità: dentro il dinosauro potrebbe esserci Andrea Robicci, o chiunque si senta fuori posto od inadeguato. Il dinosauro affascina i bambini, attira ed intimorisce, ma con Vivere diventa solo un compagno di giochi allegro e spensierato.

Che cosa bolle in pentola? 

Un album fatto appositamente per fare ridere ed emozionare in modo spontaneo. Tutta la mia produzione artistica nasce per fare divertire partendo dal vissuto nel quotidiano nella sua spontaneità e nella sua apparente assurdità.

Total
19
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Governo, Conte 'agita' coordinamento Pd

Articolo successivo

Contatto di Giuliano Sangiorgi: il podcast da non perdere nell’estate 2022

Articoli correlati
P