Braghi (J&J MedTech): 'Nostre tecnologie per formare chirurghi' 1

Braghi (J&J MedTech): ‘Nostre tecnologie per formare chirurghi’

(Adnkronos) – “Per noi di J&J MedTech non esiste innovazione se non è accompagnata da un’adeguata formazione e da un costante aggiornamento della comunità scientifica. Partendo da questo assunto, è stato un piacere collaborare con la Società italiana di chirurgia toracica (Sict) e supportare, con le nostre tecnologie, il percorso formativo altamente qualificato per l’insegnamento delle tecniche chirurgiche mininvasive di resezione polmonare. Un progetto patrocinato dalla società scientifica e nel quale noi crediamo molto, perché è all’insegna dell’innovazione: integra la parte teorica, fondamentale e importante, con la pratica clinica attraverso l’utilizzo dei simulatori”. Così all’Adnkronos Salute Simona Braghi, Medical Affairs Director di J&J MedTech, commentando la terza edizione di ‘Miprep – Minimally invasive pulmonary resection executive program’. 

Si tratta di un percorso educazionale di cui J&J MedTech è sponsor non condizionante, che rientra nelle attività della Scuola di formazione della Sict. Il progetto si rivolge a chirurghi toracici con esperienza di chirurgia mininvasiva che vogliono perfezionarsi in procedure avanzate video toracoscopiche, approfondendo le loro conoscenze teorico-pratiche sulla diagnosi e trattamento delle patologie prese in esame, primo fra tutti il tumore al polmone.  

“Come MedTech Italia, stiamo da tempo investendo nell’acquisire nuove tecnologie e strumenti allo scopo di migliorare l’esperienza formativa dei nostri clinici – afferma Braghi – Questa è stata un’ottima opportunità di lavoro e di sinergia, perché ha incontrato quelli che sono i bisogni formativi della società scientifica con quella che è la nostra visione innovativa di fare informazione e formazione sul campo”. 

Il corso avanzato teorico-pratico, dopo il primo incontro di presentazione avvenuto ieri nello stabilimento Johnson & Johnson MedTech di Pratica di Mare, farà tappa oggi a Roma (Ifo – Divisione di chirurgia toracica), il 14 e 15 settembre e il 19 e 20 ottobre ad Ancona (Aou Ospedali Riuniti – Sod Chirurgia toracica), il 15 e 16 novembre e dal 13 al 14 dicembre a Padova (Policlinico universitario – Divisione di Chirurgia toracica e Centro trapianto di polmone). 

Per Braghi, dunque, “continua l’impegno di J&J MedTech nel supportare la ripartenza del sistema sanitario dopo la pandemia Covid – sottolinea – collaborando con i propri clienti per costruire la sanità del futuro attraverso un’offerta di servizi, soluzioni digitali e prodotti innovativi volti a rendere la cura sempre più personalizzata e meno invasiva”. 

“Aver supportato questa iniziativa educazionale – conclude Braghi – testimonianza il nostro impegno: trasformare l’azienda di medical device, quindi fondamentalmente focalizzata sui prodotti, in una MedTech company, che significa voler investire non solo in ricerca e sviluppo di prodotti, ma associare a questi prodotti anche soluzioni tecnologiche digitali e servizi. Proprio questa integrazione è per noi fondamentale, perché è quella in cui fortemente crediamo come fattore di cambiamento e di impatto non solo sulla salute dei pazienti, ma più in generale sul sistema salute e la sua sostenibilità”.  

P