Al via Andaras Traveling Film Festival (11-16 luglio)

Giulia Arena, Paola Catapano (CERN), Freddie Fox, Federico Geremicca, Monica Nappo, Lorenzo Richelmy, Chef Rubio, Francesca Schianchi: ecco alcuni degli ospiti che formano il gruppo di ‘Viaggio al centro della Terra’, titolo della IV edizione di Andaras Traveling Film Festival. Il concorso estivo sul cinema corto di viaggio, quest’anno dedicato ai temi ambientali, si svolge dall’11 al 16 luglio 2022 nei comuni di Fluminimaggiore Buggerru, lungo la splendida ‘Costa delle Miniere’ in Sardegna

Si parte già il 10 luglio a Fluminimaggiore con un’anteprima fuori concorso che celebra i 100 anni di ‘Cainà’, primo film muto in bianco e nero del regista Gennaro Righelli, interamente girato in Sardegna nel 1922. Un’opera di enorme importanza storica per la cultura sarda, restaurata nei primi anni ’90 in seguito al fortunato ritrovamento dell’unica copia sopravvissuta in una Cineteca di Praga, con tanto di titoli e didascalie in ceco. In occasione di questa ricorrenza il compositore sardo Mauro Palmas regala una nuova veste sonora alla pellicola e la presen ta ad Andaras con un cineconcerto che prevede la proiezione del film con musiche eseguite dal vivo.

Tra cinema, cibo e viaggi, l’11 luglio apertura ufficiale di Andaras con Chef Rubio. Precede le proiezioni dei film in concorso, un incontro inedito con il celebre cuoco, protagonista e autore di numerose trasmissioni e documentari TV, viaggiatore e attivista antisionista per la liberazione della Palestina. Rubio presenta assieme alla ricercatrice universitaria Daniela Bruni, lo studio “Il cibo nel viaggio delle persone migranti dall’Africa in Italia nel 21° secolo”. Si tratta di una ricerca accademica pubblicata agli attidel Convegno Internazionale ‘Eating on the move’, organizzato a settembre 2021 dall’ICREFH-International Commission for Research into European Food History presso l’Università Roma Tre. Il documento è un pre-testo interpretativo dei rapporti umani, delle negoziazioni tra i confini individuali e collettivi, delle dinamiche di spaesamento e riappaesamento dei singoli individui. È soprattutto l’ulteriore conferma del potere saziante dell’accoglienza, anche in contesti dove il cibo scarseggia.

Il 12 luglio si procede con le proiezioni in concorso, mentre il 13 luglio le opere in gara vengono precedute dall’incontro con Giulia Arena, la bellissima interprete di film e fiction targati Rai e Sky che presenta ad Andaras un progetto per l’ambiente a cui ha preso parte: M.A.R.E, nato dall’iniziativa del Centro Velico Caprera in collaborazione con One Ocean Foundation. Giulia Arena assieme a un’equipe di biologi e naturalisti ha analizzato lo stato di salute dei nostri mari. Dodici settimane di navigazione su un catamarano, attrezzato come un piccolo laboratorio, effettuando analisi, misurazioni e monitoraggi su 23 Aree Marine protette e 2 zone di interesse del Tirreno.

Spazio alla musica il 14 luglio con un concerto in riva al mare di ‘Safir Nou’, realtà sperimentale che unisce sonorità cinematografiche e contaminazioni di genere firmato da Antonio Firinu. Seguono le proiezioni dei film in gara, con una vetrina speciale dedicata a Premiere Film. Il 15 luglioserata Slow Food Experience, con il vice presidente Slow Food Italia Giacomo Miolaprestazioni di libri e del progetto ‘Slow Food Travel’. A seguire i film in concorso.

Cerimonia di chiusura il 16 luglio con Paola Catapano giornalista e comunicatrice scientifica del CERN, autrice del documentario ‘Nanuq’ che verrà presentato ad Andaras assieme al progetto “Polar Quest”, curato con Michael Struik, ovvero una spedizione artica in barca a vela sulle tracce del Dirigibile Italia.

I 43 cortometraggi in lizza sono valutati da una giuria di alto profilo formata da: l’attore Lorenzo Richelmy, volto di numerose pellicole e della serie Netflix Marco Polo, l’attore inglese Freddie Fox già nella serie tv the Crown oltre che in numerose produzioni internazionali, Saverio Pasapane, fondatore di Premiere Film Distribution, l’attrice e regista Monica Nappo, e Laura Aimone, regista e direttrice artistica che collabora con la Mostra del Cinema di Venezia.

A questi si aggiungono per la Giuria Slow Food, Giacomo Miola vice presidente Slow Food Italia, la giornalista di viaggi, cibo e lifestyle Silvia Frau e la regista e documentarista Anna Kauber. Fanno parte della Giuria Ambiente la giornalista Paola Catapano, Francesca Schianchi Federico Geremicca entrambi de La Stampa. 

Tra le opere finaliste per l’Italia sono presenti anche i film di Jasmine Trinca, regista del corto ‘Being My Mom’ con Alba Rohrwacher e Giovanni Storti, del trioAldo, Giovanni e Giacomo, protagonista del corto ‘L’Impianto Umano’. La grande qualità delle opere in gara è confermata anche dalla presenza di corti vincitori al Sundance e in concorso ai festival di Cannes, Clermont-Ferrand, Sydney Film Fest, Biennale di Venezia, David di Donatello, Seattle International Film Festival, Alice nella Città, Nastri d’Argento, Raindance Film Festival e Giffoni

Per la prima volta, con questa edizione, la direzione artistica ha registrato un consistente aumento di candidature di registe donne, provenienti anche da paesi dove la parità di genere è ancora una meta lontana. Si segnala tra l’altro una forte partecipazione da parte del Brasile e tra le new entry il Pakistan, Libano, Cina e Sudan. Mentre ItaliaIran e Stati Uniti rimangono salde sul ‘podio’ con il maggior numero di opere proposte. ‘

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Trani diventa la capitale del tango: dal 14 al 17 luglio

Articolo successivo

Camper (Rai1): le anticipazioni della settimana (11-15 luglio)

Articoli correlati
P