Abbigliamento personalizzato: quando torna utile alle aziende

Si parla sempre con più frequenza di marketing e lo si fa spiegando l’importanza di investire sul proprio brand e sulla propria autorità anche attraverso iniziative come quella di gadget personalizzati; tra i più popolari e apprezzati non solo dai clienti ma anche dai membri del team ci sono i capi di abbigliamento. L’abbigliamento personalizzato diventa un gadget perfetto non solo per fiere, eventi e attività di marketing promozionale ma anche per poter creare un senso di appartenenza rafforzando la squadra di lavoro.

Abbigliamento personalizzato: i capi consigliati

I migliori marketer raccomandano la scelta di gadget personalizzati che siano utili, è fondamentale che gli oggetti vengano utilizzati e non finiscano in un angolo remoto di casa una volta ricevuti. Ecco perché devono rispondere ad alcune caratteristiche:

–        Essere esteticamente gradevoli. Non devono essere eccessivamente impattanti i loghi, devono essere belli da indossare in modo che le persone possano sceglierli nella quotidianità.

–        Buona qualità. I tessuti devono essere di buona qualità, in questo modo sarà più piacevole e possibile che li utilizzino spesso.

–        Prezzi. Questo è un elemento che riguarda la tua azienda; avere prezzi competitivi può aiutarti a scegliere questa tipologia di attività pubblicitaria.

Ma quali sono i capi consigliati? Partiamo da un grande classico: le t-shirt personalizzate a manica corta; estremamente versatile e apprezzata dai dipendenti che possono usarla sul lavoro o nel tempo libero, viene apprezzata anche dai potenziali clienti che la scelgono per la palestra, per fare running in città o da indossare nei loro momenti di svago. In questo modo, mostrando il tuo logo, continueranno a farti pubblicità in modo gratuito.

Il secondo elemento fashion che vogliamo consigliarti è il cappellino: il classico berretto con visiera che viene personalizzato; questo accessorio viene apprezzato da grandi e piccini che possono indossarlo. Quando lo consigliamo? Soprattutto quando fiere ed eventi sono all’aperto in estate… verrà sfoggiato subito e attirerà nuovi clienti al tuo stand.

Terzo capo, ma decisamente più costoso da tenere per clienti top o fornitori e dipendenti attenti, sono le felpe. Le felpe personalizzate possono aiutarti a rafforzare il legame con chi le riceve

Abbigliamento personalizzato come divisa

Come accennato, l’abbigliamento personalizzato non diventa solo uno strumento di marketing ma anche un modo per creare coesione e senso di squadra. Ma perché consigliamo l’abbigliamento personalizzato come divisa?

Se da una parte rafforza il legame internamente, dall’altra fa in modo che potenziali clienti conoscano il tuo brand e soprattutto riconoscano subito il tuo team. Facci caso, quando entri in un locale e vedi camerieri e operatori con targhette e t-shirt personalizzate sai già da chi andare a chiedere informazioni e idem nei negozi! Diverso è quando nei negozi privati trovi gli operatori vestiti con abiti comuni; potresti anche confonderti con i clienti.

Se progetti online la divisa personalizzata dei tuoi dipendenti potrai risparmiare e ottenere i capi di cui hai bisogno; ricordati di fornire a ciascuno diversi cambi in modo che possano recarsi al lavoro sempre con abbigliamento pulito e sentirsi a proprio agio.

Quali attività potrebbero pensarci? Sicuramente ristoranti, locali e pub ma anche negozianti e ovviamente gli operai che possono così anche abbattere eventuale diffidenza al momento del suono dei campanelli.

Unico caso in cui l’abbigliamento online non sempre corrisponde alle esigenze? Quando si cercano divise per il lavoro di industria dove viene richiesta un’attenzione particolare a materiali, scegliendo per esempio tessuti ignifughi. Come progettarla? Scegli i colori legati al tuo logo oppure uno sfondo neutro in caso temi sia davvero troppo un effetto total, poi applica il logo. Nel caso delle divise deve essere visibile quindi puoi anche inserirlo centrale su t-shirt e felpe

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pioggia prima del weekend, poi torna caldo record con Lucifero

Articolo successivo

Guida ai prestiti Inps ex Inpdap: quali sono le opportunità di accesso al credito

Articoli correlati
P