SNAI – MotoGP: dietro Quartararo c’è sempre Bagnaia A 2,25 il trionfo del francese ad Assen, segue Pecco a 2,75

(Adnkronos) –
Nonostante i due ritiri consecutivi, l’azzurro resta il principale antagonista del campione del mondo anche per il Gran Premio d’Olanda. Nell’antepost, però, il distacco aumenta: Aleix Espargaró primo inseguitore.
 

 

Milano, 23 giugno 2022 – Dalla Germania all’Olanda. A una settimana dal GP del Sachsenring, la MotoGp torna in pista ad Assen per l’undicesimo appuntamento del Mondiale. Una stagione che Fabio Quartararo, campione in carica e reduce da due successi consecutivi, sta dominando, complici anche le difficoltà degli altri piloti. Sulla lavagna Snai, il francese è in testa anche per la gara in un circuito su cui ha già vinto lo scorso anno: un altro successo di Quartararo vale 2,25, con Pecco Bagnaia (che non ha chiuso le ultime due gare) a 2,75 e poi una voragine fino ai 10 di Aleix Espargaró, Bastianini e Zarco. L’azzurro ha comunque un buon feeling con il circuito di Assen, avendo vinto sia nel 2016 nella Moto3 che nel 2018 nella Moto2.  

 

Pole position Il distacco tra Quartararo e Bagnaia si riduce ancora di più nella lavagna per la pole position: comanda sempre il francese a 2,50, ma l’italiano è subito dietro a 2,75, con Jorge Martin terzo favorito per partire davanti a tutti a 5,50.  

 

Antepost Mondiale Gli ultimi risultati hanno però sbilanciato totalmente la lavagna antepost per il titolo mondiale: la quota per un altro trionfo di Quartararo è crollata fino a 1,25, con Aleix Espargaró a 7,50 unico sotto la doppia cifra e in grado di tenere testa al detentore del Mondiale. Bagnaia è scivolato a 10, seguito da Zarco a 12 e da Bastianini a 15.  

 

Ufficio stampa Snaitech
 

E-mail:
ufficio.stampa@snaitech.it
 

Cell: 348.4963434 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

“Porsche Consulting: il valore del metaverso per le aziende italiane”

Articolo successivo

“Pagare il riscatto ad un cyber criminale è immorale”, così il VP Commissione Difesa Candura a dialogo con Luigi Garofalo

Articoli correlati
P