Morte broker Bochicchio, pm aprirà inchiesta

(Adnkronos) – E’ quella di un malore l’ipotesi più accreditata per la morte del broker Massimo Bochicchio, deceduto dopo l’incidente ieri in via Salaria a Roma mentre era in sella alla sua moto. La Procura di Roma, una volta arrivata una prima informativa, aprirà un fascicolo di indagine per poter disporre gli accertamenti medico-legali e tecnici. Nelle prossime ore il pm di turno Andrea Cusani affiderà l’incarico per l’autopsia e se necessario per il test del dna, considerato che il corpo è carbonizzato. 

Per poter disporre tutte le verifiche tecniche il fascicolo sarà rubricato per istigazione al suicidio. Secondo quanto emerso finora la moto di Bochicchio si sarebbe spostata verso destra andando a sbattere contro il muro, nelle vicinanze dell’aeroporto dell’Urbe. Anche sulla moto saranno disposti accertamenti.  

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

M5S, portavoce Di Maio: "Stupiti e stanchi per attacchi"

Articolo successivo

Fisco, rimborsi e contributi: Agenzia Entrate accelera

Articoli correlati
P