Minacce di morte a Speranza, "ti spelliamo vivo": 4 a processo a Roma 2

Minacce di morte a Speranza, “ti spelliamo vivo”: 4 a processo a Roma

(Adnkronos) – Quattro persone a processo per minacce di morte a Roberto Speranza, ministro della Salute. “Ci vediamo in obitorio”, “ti spelliamo vivo”, “ti ammazziamo la famiglia”: queste alcune delle minacce che per mesi sono state inviate, via mail, al ministro da quattro uomini che, dopo le indagini della procura di Roma, andranno a processo.  

Si tratta di persone, tra i 36 e i 56 anni, che, dall’ottobre 2020 al gennaio 2021, hanno inviato al ministro mail con minacce, in forma anonima, tramite account fittizi in relazione alle misure di contrasto all’epidemia da covid 19: “Giuro che la pagherete per il terrore che state facendo”, “la pagherete molto cara per tutte le cose che state facendo”, “dovete andare sulla sedia elettrica”, e ancora “dovrai finire in carcere per i morti che hai causato”.  

Ora, al termine delle indagini dei carabinieri del Nas, coordinate dal procuratore aggiunto Michele Prestipino e dal sostituto procuratore Gianfederica Dito del pool antiterrorismo, per i quattro uomini, originari di Torino, Cagliari, Milano e Enna, e’ stata disposta la citazione diretta a giudizio con l’accusa di minacce aggravate. Il processo davanti al giudice monocratico si aprirà il prossimo 20 settembre.  

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P