Maturità 2022, prima prova esame di Stato: autori e tracce di italiano

(Adnkronos) – Maturità 2022, con la prima prova di italiano ha preso il via l’esame di Stato per oltre 500mila studenti e subito sono partite le indiscrezioni su tracce e autori.  

Secondo le prime indiscrezioni, il protagonista di una delle due tracce di analisi del testo, quella in poesia, è Giovanni Pascoli, con il brano “La via ferrata”. A riportarlo è il portale Skuola.net precisando che l’autore scelto per l’altra traccia di analisi del testo, quella in prosa sarebbe, invece, Giovanni Verga con il brano “Nedda. Bozzetto Siciliano”. 

Secondo Skuola.net tra le tracce di testo argomentativo, Tipologia B, i candidati potranno scegliere anche parte dal brano “La sola colpa di essere nati”, di Gherardo Colombo e Liliana Segre, con al centro una riflessione sulle leggi razziali. 

Un’altra delle tracce di testo argomentativo, Tipologia B, ha come protagonista Giorgio Parisi, recente premio Nobel per la Fisica, con un passaggio di un suo discorso sui cambiamenti climatici tenuto alla Camera dei Deputati nell’ottobre del 2021, in vista della Cop26, la Conferenza Onu sul clima. 

Un’altra traccia affronta il tema della musica e della sua importanza per l’essere umano, utilizzando un brano del medico e scrittore inglese Oliver Sacks, tratto dalla sua opera ‘Musicofilia’. 

Per quanto riguarda le due tracce di Tipologia C, ovvero il tema di attualità, secondo le prime informazioni in possesso di Skuola.net sarebbe uscito Luigi Ferrajoli, “Perché una Costituzione della Terra?”, con al centro la pandemia e le sue conseguenze per il Pianeta. Anche in questo caso gli studenti avrebbero indovinato la traccia. Secondo il toto-tracce di Skuola.net, infatti, il 21% dei maturandi aveva indicato proprio la traccia a tema Covid come traccia di attualità.  

Altro argomento Vera Gheno, Bruno Mastroianni, “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello”, in cui al centro c’è il mondo dei social network. 

“Almeno sulla scelta delle tracce, gli studenti sono stati ascoltati! Mai come quest’anno le anticipazioni della vigilia, basate sulle attese dei maturandi, così come le ha rilevate Skuola.net, sono state rispettate” afferma all’Adnkronos Daniele Grassucci, direttore del portale per studenti Skuola.net. 

“Verga e Pascoli erano gli autori più gettonati alla vigilia e, peraltro, trattandosi di autori dell’800 – spiega Grassucci – è abbastanza probabile che tutti i maturandi li abbiano incrociati nel corso dei propri studi. Mentre l’ambiente e la pandemia erano tra i temi più attesi per quanto riguarda l’attualità”.  

“E anche l’anniversario della marcia su Roma, di cui quest’anno ricorreva il centenario, poteva richiamare nella preparazione quelle leggi razziali su cui si chiede di ragionare sulla base del testo della senatrice Liliana Segre – conclude Grassucci – Speriamo che queste scelte, di sicuro non esotiche, possano facilitare gli studenti. Spiace solo che anche questa volta le autrici donne e i giudici Falcone e Borsellino non siano stati presi in considerazione”.  

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid oggi Toscana 3.043 contagi: bollettino 22 giugno

Articolo successivo

Pignoramento presso terzi, cosa cambia oggi 22 giugno: novità

Articoli correlati
P