Ucraina, Zelensky: “Russia lontana da civiltà, sfoga sua impotenza”

(Adnkronos) – Guerra Ucraina, secondo il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky i russi “stanno cercando di dare sfogo alla loro impotenza: non possono sconfiggere l’Ucraina, ma per ora possono ancora bruciare le attrazioni per bambini al Gorky Park di Kharkiv o distruggere un ponte, un magazzino di grano o una casa”. Zelensky, pubblicando su Telegram una serie di fotografie dei danni causati dagli attacchi russi, osserva: “Più mette a segno colpi del genere, più la Russia è lontana dalla civiltà”. 

ACCIAIERIA AZOVSTAL – “Negoziati molto complessi” sono in corso per la liberazione dei militari feriti dall’acciaieria Azovstal a Mariupol. “La prossima fase dell’evacuazione è quella dei feriti e i medici”, ha detto Zelensky, citato dalla Bbc. “Stiamo facendo il possibile per evacuare anche tutti gli altri, ciascuno dei nostri difensori”, ha aggiunto. Kiev si avvale di “intermediari influenti”, ha poi dichiarato, senza dare altri dettagli.  

LA DIFESA UCRAINA – L’Ucraina ha riconquistato ieri altri sei centri abitati presi dalle forze russe, portando a 1.015 il totale dei comuni liberati. In queste aree, ha detto, “abbiamo ripristinato elettricità, acqua, trasporti e servizi sociali”. “La graduale liberazione della regione di Kharkiv”, prova che l’Ucraina “non lascerà nessuno nelle mani del nemico” conclude. 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid Italia, aumentano reinfezioni: al 5,8% in ultimi 7 giorni

Articolo successivo

Covid, Bassetti: "Corea del Nord come Wuhan nel 2020"

Articoli correlati
P