Ucraina, G7: “Con invasione Putin copre di vergogna la Russia”

(Adnkronos) – 77 anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale in Europa “il Presidente Putin e il suo regime ha deciso di invadere l’Ucraina in una guerra di aggressione non provocata contro un Paese sovrano. Le sue azioni coprono di vergogna la Russia e i sacrifici storici del suo popolo. Con questa invasione e le sue azioni in Ucraina, la Russia ha violato il diritto internazionale, in particolare la Carta dell’Onu, concepita dopo la Seconda Guerra Mondiale allo scopo di risparmiare alle generazioni future il flagello della guerra”. E’ quanto si legge in uno dei punti del comunicato diffuso dalla Casa Bianca al termine del G7 virtuale sull’Ucraina.  

“Il G7 e l’Ucraina sono uniti in questo momento difficile. Restiamo uniti nella nostra convinzione che il presidente Putin non debba vincere la sua guerra contro l’Ucraina”, prosegue la nota. “Lo dobbiamo alla memoria di tutti coloro che hanno combattuto per la libertà durante la Seconda guerra mondiale”, si legge. 

“Ci impegniamo a eliminare gradualmente la nostra dipendenza dall’energia russa, anche eliminando gradualmente o vietando l’importazione di petrolio russo”, si legge ancora. “Il nostro pacchetto senza precedenti di sanzioni coordinate ha già ostacolato in modo significativo la guerra di aggressione della Russia”, sottolineano i paesi del G7, annunciando che “continueremo a imporre costi economici severi e immediati al regime del presidente Putin per questa guerra ingiustificabile”. Per quanto riguarda lo stop all’energia russa, “ci assicureremo di farlo – si legge – in un modo tempestivo e ordinato, che dian al mondo il tempo necessario per assicurarsi forniture alternative. Nel farlo, lavoreremo insieme e con i nostri partner per garantire forniture energetiche globali stabili, sostenibili e prezzi accessibili per i consumatori, anche accelerando la riduzione della nostra dipendenza globale dai combustibili fossili”.  

Oltre al fronte energetico, il G7 intende adottare “misure per vietare la fornitura di servizi chiave da cui dipende la Russia”, continuare ad “agire contro le banche russe” e proseguire negli “sforzi per respingere i tentativi del regime russo di diffondere la sua propaganda”. Il Gruppo dei 7 s’impegna anche a “imporre sanzioni a ulteriori individui”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina, da Usa sanzioni a tv Russia e dirigenti Gazprombank

Articolo successivo

Atp Madrid 2022, Alcaraz batte Zverev in finale e vince torneo

Articoli correlati
P