Tanta piccolissima plastica nei campi europei

(Adnkronos) – I terreni agricoli d’Europa sono un serbatoio di microplastiche. Lo afferma uno studio dell’università di Cardiff, che spiega come la fonte principale di questo pericoloso quanto invisibile tipo di inquinamento siano le acque reflue derivanti dal processo di depurazione, che vengono utilizzate anche nei fertilizzanti agricoli. Secondo i risultati una quantità variabile tra 86 e 710 migliaia di miliardi di microplastiche si depositano sui terreni agricoli d’Europa ogni anno. Il record negativo spetta al Regno Unito, con una quantità annua stimata tra le 500 e le 1000 particelle per metro quadro. Seguono Spagna, Portogallo e Germania. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cile, scoperto un fossile sorprendente

Articolo successivo

Covid, Oms: "Italia quarta per nuovi contagi e terza per morti in 7 giorni"

Articoli correlati
P