Stefania Craxi: “Mio padre riabilitato? Ogni tanto qualche rivincita”

(Adnkronos) – Passati 30 anni da Tangentopoli, con la sua nomina ora il nome di Craxi può essere riabilitato? ”Innanzitutto parliamo di una ferita sulla pelle di una figlia, ma di una ferita della storia repubblicana, che ancora non è stata affrontata fino in fondo come dovrebbe essere”, replica la neo presidente della commissione Esteri di Palazzo Madama, Stefania Craxi, ospite di Radio uno, che aggiunge: ”Dopodiché mi consenta di dire che ogni tanto la storia si prende qualche rivincita…”.  

“Io – sottolinea la senatrice di Fi – non sono diversa da come mio padre mi ha insegnato a essere: le mie coordinate sono molto chiare, pace, sicurezza, atlantismo della ragione e grande attenzione al Mediterraneo”. 

”La mia elezione è stata effettivamente anche per me una sorpresa… Ho già cominciato a lavorare nella direzione che è storicamente la posizione dell’Italia nel mondo. Una posizione filoatlantica, che io definisco un atlantismo della ragione, senza tentennamenti ma anche senza subalterneità. Una posizione in questo momento che è stata declinata giustamente in una risposta dura dell’Occidente ma con un obiettivo ben preciso: arrivare al dialogo, a una pace stabile e duratura. Quindi, la pace che sceglierà l’Ucraina ma anche in un confronto e una trattativa con la Russia di Putin, perché non si può immaginare una pace se non in questa cornice, appoggiando il piano di pace italiano, di cui la novità più importante è raggruppare i paesi che si sono offerti di fare da mediatori in una sorta di Conferenza dei mediatori”, ha detto ancora. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina, Kiev: "232 bambini uccisi da inizio guerra"

Articolo successivo

"Per Azovstal pronti a chiedere a Russia miliardi di dollari"

Articoli correlati
P