Quando consegnare le partecipazioni di nozze?

(Adnkronos) – ● In questo momento storico, dopo il freno degli ultimi due anni dovuto alla pandemia da COVID-19, le partecipazioni rappresentano oggi più che mai un valido alleato per gli sposi, perché aiutano ad assicurare la presenza dei propri cari al grande giorno.
 

● Uno dei dilemmi più comuni è la tempistica di consegna degli inviti ai propri invitati. Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide e portale di riferimento del settore nuziale, ne ha parlato con gli sposi iscritti al portale attraverso un sondaggio a coppie con data di nozze fino al 2024 e che ha ottenuto circa 1.400 risposte.
 

● Che sia per tradizione o no, quasi l’unanimità degli sposi (93,5%) ci tiene ad avvisare i propri invitati attraverso un invito ufficiale.
 

● Il 53,7% dei futuri sposi dichiara di preferire gli inviti stampati a quelli digitali.
 

● Secondo il sondaggio di Matrimonio.com, il 24,4% dichiara che invierà le partecipazioni 3 mesi prima, il 18,4% circa 4.
 

Milano, 30 maggio 2022 – Le partecipazioni di nozze rappresentano uno degli elementi più importanti del grande giorno. Una volta ricevuta la fatidica proposta giunge, infatti, il momento di iniziare a concentrarsi sui preparativi. Dopo aver stabilito data, orario e luogo per cerimonia e ricevimento, è fondamentale comunicare questi dettagli a parenti e amici, per assicurare che blocchino le loro agende e possano garantire la propria presenza. Bisogna inoltre considerare che, dopo il freno degli ultimi due anni dovuto alla pandemia da COVID-19, le agende 2022 dei professionisti sono sold-out e moltissime coppie guardano già al biennio 2023/2024; per questo motivo le partecipazioni rappresentano ora più che mai un valido alleato per gli sposi. Uno dei dilemmi più comuni è però la tempistica di invio delle partecipazioni ai propri invitati. Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide e portale di riferimento del settore nuziale, ne ha parlato con gli sposi iscritti al portale attraverso un sondaggio a coppie con data di nozze fino al 2024 e che ha ottenuto circa 1.400 risposte, scoprendo anche le loro abitudini e preferenze. 

Invito ufficiale: sí o no?
 

Che sia per tradizione o no, secondo il sondaggio di Matrimonio.com, quasi l’unanimità degli sposi (93,5%) ci tiene ad avvisare i propri invitati con un invito ufficiale: di questi, il 41,8% avvisa in due momenti diversi, prima in modo informale con un messaggio, a voce o attraverso un Save the Date per poi inviare le partecipazioni ufficiali in un secondo momento. 

L’invito ideale: dalla tradizione alla modernità
 

Il 53,7% dei futuri sposi di Matrimonio.com dichiara di preferire gli inviti stampati: nella maggior parte dei casi (64,4%) perché ci tiene a conservare un ricordo che rimarrà per sempre, mentre per altri si tratta di una scelta legata alla tradizione (31,5%). Per venire incontro a questa esigenza, Matrimonio.com ha lanciato un servizio di personalizzazione di partecipazioni di nozze stampate che permette di scegliere colori, tipo di carta, finiture, font e molto altro, abbinandole a tutti gli altri elementi della wedding stationery (menù, segnaposto, tableau de mariage, guest book, etc.)*. C’è chi invece preferisce un mix tra digitale e stampato, scegliendo, ad esempio, un Save the Date inviato per Whatsapp seguito da partecipazioni stampate (31,8%).  

Quanto tempo prima delle nozze inviare le partecipazioni?
 

Secondo le regole del bon ton, gli inviti andrebbero recapitati tra i 3 e i 4 mesi prima della data di nozze. Questa potrebbe essere la giusta via di mezzo per evitare di ritrovarsi a ridosso del grande giorno ma anche di muoversi con eccessivo anticipo. Il sondaggio di Matrimonio.com conferma che gli italiani seguono la tradizione: il 24,4% dichiara che invierà le partecipazioni 3 mesi prima, il 18,4% circa 4. Il 16% si muoverà con un anticipo di 6 mesi: questa tempistica è molto utile se vi sono invitati che vengono da lontano, soprattutto dall’estero, in quanto bisogna calcolare i timings di recapito dell’invito e, soprattutto, e dare la possibilità ai futuri ospiti di organizzarsi con voli, spostamenti e alloggi. Il 15,8% delle coppie consegnerà le partecipazioni circa 2 mesi prima, questa tempistica è valida soprattutto se il matrimonio è organizzato in terra natia e gli invitati vivono nelle vicinanze. Infine, il 7,9% preferisce consegnarle personalmente man mano che vedrà gli invitati; la consegna a mano delle partecipazioni rappresenta un momento prezioso e intimo per condividere un momento di felicità extra insieme ai propri cari. 

Quanto incidono le partecipazioni sul costo del matrimonio?
 

Secondo il Libro Bianco del Matrimonio, pubblicato da Matrimonio.com in collaborazione con Google ed ESADE Business School, il numero medio di invitati a nozze in Italia è di 114 persone (100 per il Nord, 118 per il Centro e 138 per il Sud), mentre il costo medio del grande giorno è di 23.970€. Facendo una rapida ricerca nella sezione “Partecipazioni” di Matrimonio.com, si può osservare che, per una media di 115 partecipazioni, le coppie spenderebbero circa 250€ per le partecipazioni, cifra che rappresenta l’1% del costo totale del matrimonio. Un importo più che abbordabile considerando anche che le partecipazioni rimarranno per sempre un ricordo indelebile sia per gli sposi che per gli invitati stessi. 

*Per ricevere a casa dei campioni di prova gratuiti per le tue partecipazioni di nozze, visita la sezione dedicata su Matrimonio.com. 

Riguardo Matrimonio.com
 

Matrimonio.com è un portale parte del gruppo di riferimento del settore nuziale, The Knot Worldwide, pensato per aiutare gli sposi a organizzare il giorno più felice della loro vita. Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la community nuziale e il mercato virtuale di nozze su Internet più grandi a livello mondiale. Dispone di un database con oltre 700.000 professionisti del settore nuziale e offre alle coppie strumenti per preparare la lista di invitati, gestire il budget, trovare fornitori, etc. 

The Knot Worldwide opera in 16 paesi tramite diversi domini come Bodas.net, WeddingWire.com, TheKnot.com, Matrimonio.com, Mariages.net, Casamentos.pt, Bodas.com.mx, Casamentos.com.br, Matrimonio.com.co, Matrimonios.cl, Casamientos.com.ar, Matrimonio.com.pe, Hitched.co.uk, Hitched.ie, Casamiento.com.uy, WeddingWire.ca e WeddingWire.in.  

Per maggiori informazioni:
 

Francesca Carminati 

press@matrimonio.com 

Web: www.matrimonio.com
 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Savas, l’operatore di riferimento per il vetro piano in Italia

Articolo successivo

Paltrinieri: "Europei a Roma? Non vedo l'ora, emozioni di gare in casa sono uniche"

Articoli correlati
P