#PROTEOBRAINS2022 – #DICHECOLOREèILTUOFUTURO 12-13 MAGGIO 2022

(Adnkronos) –
GIOVANI: LINK CAMPUS UNIVERSITY PRESENTA IL 10° RAPPORTO DI RICERCA NAZIONALE DELL’OSSERVATORIO “GENERAZIONE PROTEO”
 

UNA “DUE GIORNI” IN CUI CENTINAIA DI STUDENTI PROVENIENTI DA TUTTA ITALIA SI CONFRONTANO SUI TEMI DELLA LORO QUOTIDIANITÀ E SULLE ASPETTATIVE FUTURE
 

 

 

Roma, 9 maggio 2022 – Centinaia di ragazzi provenienti da tutta Italia, otto tavoli tematici e un’indagine che ha coinvolto migliaia di studenti del nostro Paese. La decima edizione di ProteoBrains, la due giorni organizzata da “Generazione Proteo”, l’Osservatorio permanente sui giovani di Ateneo, fa da apripista e da collettore per tornare ad aggregare ragazzi di ogni parte d’Italia dopo due anni di distanziamento forzato. Il 12 e il 13 maggio prossimi sarà presentato, presso la sede della Link Campus University (via del Casale di San Pio V, 44) il 10° Rapporto di ricerca nazionale sui 16-19enni italiani, un “selfie generazionale” scattato attraverso le aspirazioni, le aspettative, le opinioni e le paure dei giovani italiani che stanno ultimando le scuole superiori. 

“Il nostro Ateneo – dichiara il prof. Carlo Alberto Giusti, Rettore della Link Campus University – è particolarmente orgoglioso di “Generazione Proteo”, il suo Osservatorio permanente sui giovani che quest’anno raggiunge il simbolico traguardo dei suoi dieci anni di attività. Un traguardo che coincide con il ritorno in presenza di #ProteoBrains. In questi due giorni torneremo infatti a intrecciare dal vivo quelle connessioni e relazioni che rappresentano il cuore pulsante del progetto di formazione, umana e professionale che, come Link Campus University, ci proponiamo di costruire, veicolare e rafforzare nel tempo”. 

I lavori di #ProteoBrains2022 si apriranno giovedì 12 maggio, alle ore 11.00, con la conferenza di presentazione del 10° Rapporto di ricerca che, come ogni anno, ha approfondito le opinioni dei giovani su temi di grande attualità, a partire da quelli che sono al centro dell’agenda politica, nonché su pandemia, istituzioni, scuola, lavoro, tecnologia, stili di vita, ambiente, consumi culturali, identità e relazioni. 

Ad aprire la conferenza di presentazione sarà il prof. Carlo Alberto Giusti, Rettore della Link Campus University. Dopo l’introduzione del prof. Roberto Russo, Direttore Generale della Link Campus University, il prof. Nicola Ferrigni, Direttore dell’Osservatorio “Generazione Proteo”, presenterà i risultati del 10° Rapporto di ricerca dell’Osservatorio. Al dibattito interverranno Mons. Andrea Lonardo, Direttore Ufficio Pastorale Universitaria, Ilaria Cucchi e, in collegamento da Washington, il Gen. Roberto Vittori, Astronauta ESA. Concluderà la Sen. Barbara Floridia, Sottosegretaria all’Istruzione. 

Alle 14.00 è prevista la Plenaria di Apertura, condotta da Valeria Altobelli, con gli interventi di Pietro Polidori, Presidente della Link Campus University, e Marica Spalletta, Vicedirettore dell’Osservatorio “Generazione Proteo”. Alle 15.00 prenderanno il via i lavori dei sette tavoli tematici dedicati agli studenti (#Look, #Feel, #Join, #Break, #Frame, #Listen, #Shape) e di quello riservato ai docenti (#Think). 

A guidare le attività dei ragazzi, stimolando riflessioni e condivisione di esperienze seguendo il leitmotiv “Di che colore è il tuo futuro”, saranno otto artisti d’eccezione: il regista Domenico de Feudis, la cantautrice Giorgieness, il regista Silvio Peroni, il musicista Moses Concas, il doppiatore Enrico Di Troia, il cantautore Luciano Nardozza, la sceneggiatrice Sahara Rossi e il composer Carlo Tuzza. 

I risultati dei lavori tematici saranno presentati dagli studenti nella sessione plenaria conclusiva del 13 maggio, consentendo di svelare quale colore meglio rappresenta il loro futuro. “Siamo certi – conclude il Presidente della Link Campus University, Pietro Polidori – che, come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno i giovani sapranno emozionarci con il loro contributo di idee, suggestioni, riflessioni. Come Università da sempre attenta a dare voce ai giovani, ci impegniamo a far sì che il loro slancio non vada disperso ma arrivi, anche grazie al nostro tramite, alle Istituzioni”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Farmaci equivalenti, troppo bassi i consumi: occorre incentivarne l’uso facendo rete e cultura

Articolo successivo

Amazzonia, disboscamento record in aprile

Articoli correlati
P