Mascherina in aereo, Bassetti: “Obbligo è da Talebani, giusto stop”

(Adnkronos) – “In Italia invece c’è un atteggiamento talebano e anacronistico sulla mascherina che fa solo del male”. Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova sull’utilizzo delle mascherine in aereo. 

“Quello che dice” l’aggiornamento delle misure di sicurezza per i viaggi, pubblicato dall’Easa e Ecdc, che prevede ‘niente più obbligo di mascherina in aereo da lunedì 16 maggio’, “è una questione di buon senso: se hai la tosse o starnutisci ti raccomando fortemente di usare la mascherina, altrimenti, visti i sistemi di aerazione che ci sono sugli aerei, non è più obbligatorio metterla. In Italia invece c’è un atteggiamento talebano e anacronistico sulla mascherina che fa solo del male. Ogni giorno arriva un segnale, come questo di oggi, che si sta sbagliando e si dovrebbe riflettere sulla scelta di una strada che non ci porta da nessuna parte”.  

Raccomandare e non obbligare l’uso della mascherina “è un modo non di rilassare le misure, ma di evitare il continuo svilimento che c’è in Italia dove – conclude – contrapponiamo obblighi, messi poi non da medici ma da politici, sindacati e sindaci, al buon senso di usare il dispositivo quando serve, ad esempio per gli anziani e i fragili”.  

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mascherina in aereo e stop obbligo: cosa dicono Bassetti, Gismondo, Pregliasco

Articolo successivo

Mascherina in aereo, Gismondo: "La consiglierei ai fragili e a chi ha sintomi"

Articoli correlati
P