L’Ucraina vince l’Eurovision 2022

La Kalush Orchestra dall’Ucraina ha vinto l’Eurovision Song Contest 2022.

Il Regno Unito è arrivato secondo per la 16a volta, grazie a Sam Ryder e alla sua canzone SPACE MAN.

Sesta posizione per l’Italia con Brividi di Mahmood e Blanco.

STEFANIA (Kalush Orchestra)”, composta da un mix di versi rap con un ritornello folk e beat hip hop, è dedicata alle madri dei membri della band e si basa su vere esperienze di vita. Con questo brano, la band ucraina ha conquistato il palco e il cuore del pubblico dell’Eurovision Song Contest 2022 sia con la loro musica incredibilmente unica che con i loro importanti messaggi.

Con la loro partecipazione al contest, i Kalush sono diventati il volto e la voce di una nazione che sta attraversando tempi strazianti. In mezzo a una guerra che tiene il mondo intero con il fiato sospeso e soffre indirettamente, i KALUSH hanno deciso che adesso è più importante che mai mantenere la propria posizione, i propri sogni e combattere per ciò in cui credono.

Sony Music Entertainment devolverà tutti i proventi netti del brano a un’associazione umanitaria scelta dalla band.

KALUSH, il cui nome si ispira alla piccola città industriale in cui è nato il frontman e leader della band Oleh Psiuk (alias The Psiuchyi Son), si sono formati nel 2019 quando i membri Igor Didenchuk e MC CarpetMan (Kylym Men) hanno risposto a un post Facebook di Oleh in cui cercava musicisti per formare la band. A loro si aggiungono i polistrumentisti Tymofii Muzychuk e Vitaliy Duzhyk, formando definitivamente la band. Il loro primo singolo “Shtomber Womber” è stato pubblicato nel dicembre del 2021.

La classifica finale

  • 1.  Ucraina: Kalush Orchestra – Stefania (631 punti)
  • 2.  Regno Unito: Sam Ryder –Spaceman (466 punti)
  • 3.  Spagna: Chanel – SloMo (459 punti)
  • 4.  Svezia: Cornelia Jakobs – Hold Me Closer (438 punti)
  • 5.  Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano (312 punti)
  • 6.  Italia: Mahmood & BLANCO – Brividi (268 punti)
  • 7.  Moldova: Zdob și Zdub & Advahov Brothers – Trenulețul (253 punti)
  • 8.  Grecia: Amanda Georgiadi Tenfjord – Die Together (215 punti)
  • 9.  Portogallo: MARO –Saudade Saudade (207 punti)
  • 10.  Norvegia: Subwoolfer – Give That Wolf A Banana (182 punti)
  • 11. Olanda: S10 – De Diepte (171 punti)
  • 12.  Polonia: Ochman – River (151 punti)
  • 13.  Estonia: Stefan – Hope (141 punti)
  • 14.  Lituania: Monika Lui – Sentimentai (128 punti)
  • 15.  Australia: Sheldon Riley – Non è lo stesso (126 punti)
  • 16.  Azerbaigian: Nadir Rustamli – Fade To Black (106 punti)
  • 17.  Svizzera: Marius Bear – Boys Do Cry (78 punti)
  • 18.  Romania: WRS – Llámame (65 punti)
  • 19.  Belgio: Jérémie Makiese – Miss You (64 punti)
  • 20.  Armenia: Rosa Linn – Snap (61 punti)
  • 21.  Finlandia: The Rasmus – Jezebel (38 punti)
  • 22.  Repubblica Ceca: We Are Domi – Lights Off (38 punti)
  • 23.  Islanda: Systur – Með Hækkandi Sól (20 punti)
  • 24.  Francia: Alvan & Ahez – Fulenn (17 punti)
  • 25.  Germania: Malik Harris – Rockstars (6 punti)
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Che tempo che fa: la puntata del 15 maggio

Articolo successivo

Ucraina, Follini: "Draghi convochi leader maggioranza"

Articoli correlati
P