Fitch, nel 2022 Pil Italia al 2,7%

(Adnkronos) – In Italia rating confermato ‘BBB’ con outlook stabile e una “crescita del Pil” “contenuta” nei prossimi trimestri, a causa delle ricadute economiche della guerra in Ucraina. E’ quanto emerge dal report dell’agenzia di rating Fitch. Che evidenzia come l’aumento dei prezzi dell’energia, il calo dei redditi, il peggioramento della fiducia di imprese e famiglie e la debolezza della domanda esterna. La previsione di crescita del Pil di Fitch è del 2,7% nel 2022 (con un effetto trascinamento dal 2021) -in calo dunque rispetto al 6,6 dell’anno scorso- e del 2,3% nel 2023. 

Quanto al deficit, Fitch prevede il 5,9% rispetto al Pil, mentre rileva che l’obiettivo del governo è del 5,6%. Quanto al debito pubblico, Fitch individua una soglia “molto elevata”, di quasi il 150%. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Federpol, il 65° congresso nazionale

Articolo successivo

Reddito, Salvini: "Soldi rubati da chi non fa una mazza"

Articoli correlati
P