Envoy Gateway rende l’uso di Envoy Proxy più facile agli sviluppatori e inverte la frammentazione

SAN FRANCISCO e VALENCIA (Spagna)–(BUSINESS WIRE)–I membri del gruppo direttivo di Envoy Gateway (EG), tra cui Matt Klein, creatore di Envoy e rappresentanti di Ambassador Labs, Fidelity Investments, Tetrate e VMware, Inc. oggi hanno annunciato il loro impegno comune per il progetto, che è stato lanciato oggi in KubeCon + CloudNativeCon, Europe 2022, sotto gli auspici di Cloud Native Computing Foundation® (CNCF®). Envoy Gateway costituisce un nuovo sforzo nel progetto open source Envoy proxy, per semplificare l’uso di Envoy nello sviluppo dell’applicazione nativa su cloud.

Envoy Gateway ridurrà gli sforzi ridondanti attuali attorno a Envoy facilitando grandemente agli sviluppatori dell’applicazione di usare Envoy come gateway API fondamentale così come viene offerto e come controllore di Kubernetes Ingress. Esporre una serie semplificata di API e realizzare l’API Kubernetes Gateway agevola l’estensione di Envoy. Gli sviluppatori ora disporranno di un modo gratuito, libero da intralci di fornire accesso esterno alle loro opere in lavorazione. Al contempo Envoy Gateway non sostituirà le funzioni di gestione API attualmente esistenti nei prodotti presenti sul mercato.

“Envoy ha ottenuto un grande successo dal primo rilascio risalente al 2016”, ha affermato Matt Klein, fondatore del progetto Envoy proxy. “E la comunità è stata al cuore di Envoy fin dall’inizio. Con il progetto Envoy Gateway promosso dalla comunità vediamo l’opportunità di rendere Envoy accessibile a molti più utenti attraverso l’aggiunta di API semplificate e nuove capacità esplicitamente mirate a casi d’uso di proxy nord-sud/edge.”

Envoy è già ampiamente usato per il traffico tra servizi distinti in un’applicazione di microservizi, ossia il traffico est-ovest. Con Envoy Gateway, Envoy sarà facile da usare anche per traffico nord-sud (traffico tra un’applicazione e il mondo esterno), come con consumatori delle API di un’applicazione.

Envoy Gateway, infrastruttura estensibile open source per il futuro nativo cloud

Le organizzazioni IT in tutto il mondo vogliono stabilire e usare un moderno impilamento, ricco e robusto di software open source per sviluppo di applicazioni native su cloud e per la loro realizzazione, sotto l’egida di organizzazioni come Linux Foundation e CNCF. Offerte e progetti commerciali entro ogni squadra IT possono poi aggiungere valore a questa infrastruttura core.

Envoy diventa rapidamente la scelta d’obbligo come substrato di rete, entro questo moderno impilamento nativo su cloud. Tuttavia la necessità di accesso API, d’istradamento del traffico e altre capacità d’ingresso, ha portato recentemente alla frammentazione dell’ecosistema Envoy. Il gateway Envoy riporterà questa necessaria funzionalità nel progetto Envoy principale, rendendolo meno confuso e dispendioso in termini di tempo per gli sviluppatori che accedono a Envoy.

Realizzazione mediante API Kubernetes Gateway

Envoy Gateway esporrà una versione dell’API gateway nativa Kubernetes con estensioni specifiche per Envoy. Si tratta di un’API espressiva, estensibile, orientata ai ruoli e ben adatta a essere utilizzata dagli sviluppatori. L’API Gateway è realizzata o in progresso per Istio, il progetto Contour (che ha avuto origine in VMware) Emissary-ingress (che ha avuto origine negli Ambassador Labs) e altri.

Quando gli utenti creano risorse API Gateway, queste verranno tradotte in chiamate API Envoy native, così Envoy e xDS, la sua API nativa, non dovranno essere cambiate per aggiungere questo nuovo sostegno.

Vantaggi per sviluppatori, amministratori dell’infrastruttura e soggetti decisionali dell’azienda

Gli sviluppatori dell’applicazione sperimenteranno l’impatto più positivo da Envoy Gateway. Potranno eseguire Envoy Gateway e iniziare a dirigere il traffico alle loro applicazioni. Non dovranno più costruire il proprio piano di controllo, o estendere un piano di controllo esistente come Go o Java, o procurarsi un soluzione da fornitore nei primi stadi dei loro progetti. Possono solo configurare tragitti per l’applicazione e condividerli.

Gli amministratori dell’infrastruttura potranno offrire facilmente un’esperienza nativa Envoy alle squadre dell’applicazione, senza necessità di adottare una soluzione fornitore solo per ottenere una funzionalità gateway di base. Potranno gestire istanze di Envoy Gateway senza interferire con l’accesso a queste da parte dello sviluppatore. Envoy Gateway consentirà a loro di fornire costanti capacità di networking definito da applicazioni su ambienti eterogenei.

Quadri e organi decisionali avranno Envoy come standard e, prevediamo, una soluzione ampiamente usata per accesso ad API e ingresso in Kubernetes. Godranno anche uno sviluppo più rapido e facile, ottenendo software e servizi più sicuri e robusti.

Altre risorse

  • Esplorare annunci CNCF.
  • Esaminare il blog ufficiale del progetto Envoy.
  • Approfondire l’argomento degli obiettivi Envoy Gateway.

Informazioni su Envoy

Creato in origine da Matt Klein e costruito a Lyft, Envoy è una proxy distribuita in C++, studiata per servizi e applicazioni singoli, oltre a un bus per comunicazioni e “piano dati universale” designato per grandi architetture “service mesh” da microservizi. Envoy è costruita sulle conoscenze frutto di soluzioni come NGINX, HAProxy, bilanciatori di carico hardware e bilanciatori di carico in cloud e rimane in esecuzione a fianco di ogni applicazione e astrae dalle reti, fornendo funzioni comuni in una maniera agnostica rispetto alla piattaforma. Quando tutto il traffico di servizio in un’infrastruttura scorre mediante mesh Envoy, diventa facile visualizzare aree problematiche mediante osservabilità costante, regolazione della prestazione globale e aggiunta di funzioni in substrato in un colpo solo.

Contattare Matt Klein all’indirizzo mattklein123@gmail.com.

Informazioni su Ambassador Labs

Ambassador Labs, leader nell’esperienza di sviluppatore cloud nativo, consente agli sviluppatori di codificare, testare, consegnare ed eseguire le applicazioni in modo più veloce e facile che mai. Ambassador Labs è autore di progetti open source CNCF (Cloud Native Computing Foundation), tra cui Emissary-ingress e Telepresence e produce un piano controllo sviluppatore per Kubernetes, che integra l’infrastruttura di sviluppo, distribuzione e produzione per sviluppatori e organizzazioni in tutto il mondo, tra cui Microsoft, PTC, NVidia e Ticketmaster. Ambassador Labs è sostenuto da investitori di spicco, tra cui Insight Partners e Matrix Partners. Approfondimenti e approccio gratuito all’indirizzo www.getambassador.io.

Contattare Lisa Williams di Ambassador Labs all’indirizzo lisawilliams@datawire.io.

Informazioni su Fidelity Investments

La missione di Fidelity è quella di ispirare un futuro migliore e fornire migliori risultati ai clienti e alle aziende che serve. Grazie ad attività amministrate di 11,3 trilioni di USD, tra cui attività discrezionali pari a 4,2 trilioni di USD al 31 marzo 2022, puntiamo a soddisfare le necessità specifiche di una serie di clienti diversificata. In mani private da oltre 75 anni, Fidelity impiega oltre 57.000 dipendenti dediti al successo a lungo termine dei propri clienti. Per maggiori informazioni su Fidelity Investments visitare www.fidelity.com/about-fidelity/our-company.

Contattare Kathleen Bentley di Fidelity Investments all’indirizzo kathleen.bentley@fmr.com.

Informazioni su Tetrate

Istituita dai fondatori di Istio per reinventare il networking definito da applicazioni, Tetrate è un’azienda specializzata in service mesh aziendali che permettono di gestire gli aspetti complessi delle moderne infrastrutture applicative ospitate in ambienti cloud ibridi. Il suo prodotto di punta, Tetrate Service Bridge, fornisce una piattaforma di connettività per le applicazioni edge-to-workload che garantisce la continuità delle operazioni aziendali, agilità e sicurezza per le imprese che stanno abbandonando le tradizionali architetture monolitiche a favore del cloud. I clienti ottengono un livello coerente e integrato di osservabilità, sicurezza in ambiente di runtime e gestione del traffico in qualsiasi ambiente. Tetrate continua a contribuire in ampia misura a progetti open source Istio e Envoy Proxy. Per saperne di più visitare www.tetrate.io.

Contattare Annie Fink di Bospar all’indirizzo annie@bospar.com.

Informazioni su VMware

VMware è fornitore di spicco di servizi multi-cloud per tutte le app, che consente l’innovazione digitale con controllo dell’impresa. Nella sua veste di base riconosciuta per accelerare l’innovazione, il software VMware conferisce alle aziende la flessibilità e la scelta di cui necessitano per costruire il futuro. VMware ha sede centrale a Palo Alto, in California, e punta a costruire un futuro migliore tramite la sua Agenda 2030. Per maggiori informazioni visitare www.vmware.com/company.

Contattare Eloy Ontiveros di VMware Global Communications all’indirizzo eontiveros@vmware.com.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Tetrate

Annie Fink di Bospar, annie@bospar.com

P