Bper: impatto Pnrr su ricavi, per oltre 40% imprese porterà incremento

(Adnkronos) – “Settori e territori: l’impatto della pandemia su Gomma e Meccanica e le opportunità offerte dal Pnrr”, con la collaborazione dell’ente e la partecipazione dell’Unione degli Industriali di Varese: è questo il tema del convegno organizzato da Bper Banca presso la sede della Camera di Commercio di Varese, che si è svolto nel pomeriggio. Nel corso dei lavori è stata presentata la ricerca Nomisma sui due settori chiave per l’economia della provincia di Varese, delineando lo scenario complessivo, le opportunità e i possibili sviluppi futuri. La ricerca sottolinea come il biennio appena vissuto abbia prodotto impatti negativi sulle performance delle imprese – che hanno registrato fatturati inferiori al 2019. In particolare, tra le imprese della meccanica 1 su 4 afferma di aver ridotto il fatturato di oltre il 30% nel corso del 2020, situazione in parte rientrata nel 2021 e per cui si attende un’ulteriore attenuazione nei prossimi anni. Diversa la tenuta del settore della gomma, rispetto al quale le imprese evidenziano uno scenario di maggiore stabilità rispetto al quadro pre-pandemico. 

L’indagine sulle imprese dei settori chiave della provincia di Varese mette in luce un aspetto dirimente nell’attuale contesto internazionale, quello riguardante i prezzi, già registrati in crescita nel corso del 2021. La Meccanica è presente nel Varesino con 1.586 imprese, di cui 13 leader (2,6% d’Italia), distribuite in 2.133 sedi per più di 10 mila occupati, che contribuiscono con una percentuale del 3,1% all’export nazionale (su questo dato la Gomma registra un valore del 2,3%). Complessivamente l’export nella Meccanica inciderebbe sull’economia della Provincia 3 punti percentuali in più (11%) rispetto alla media nazionale, che si attesta intorno all’8%. 

Sono invece 34 (quasi il 7% sul totale nazionale) le aziende leader nel comparto della Gomma che operano in provincia. Un settore ben sviluppato sul territorio e che conta 114 imprese, dislocate in 194 sedi per 3.389 occupati. Nomisma stima che la provincia di Varese per dimensioni, tassi di crescita, livello di internazionalizzazione, redditività, produttività e innovazione, occupi sul comparto il quinto posto in Italia. L’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza potrebbe produrre nel medio-lungo periodo impatti positivi rilevanti.  

Lo ritiene molto probabile il 52% degli intervistati nel settore della Meccanica e il 41% nel settore della Gomma. Per oltre il 40% delle imprese a essere impattato positivamente sarà soprattutto il fatturato, che è previsto in crescita. In particolare, sia nella Gomma che nella Meccanica una parte degli intervistati (8% per la Gomma, 4% per la Meccanica) prefigura una crescita molto significativa (+30%) rispetto ai livelli pre-pandemia.  

Infine, Il Pnrr consentirebbe alle aziende di disporre di maggiori risorse finanziarie da reinvestire in progetti di Ricerca e Sviluppo (35% delle aziende nella Meccanica), a supporto dell’internazionalizzazione (34% delle aziende della Gomma), digitali e ambientali. A livello nazionale, la Banca svolge un ruolo chiave per garantire la solidità su Gomma e Meccanica dopo la pandemia. Infatti, alla domanda su quali siano i rischi di stabilità nell’anno in corso per il settore di riferimento, la maggior parte delle imprese (65% per la Gomma, 59% per la Meccanica) ha indicato nella solvibilità uno dei fattori che potrebbe causare difficoltà per l’azienda. 

“La ricerca elaborata da Nomisma mostra quanto la Banca resti un punto di riferimento per le imprese – ha dichiarato Marco Mandelli – ed è indicata come principale fonte per il finanziamento in caso di necessità. Oggi gli Istituti sono chiamati a essere molto proattivi verso tutti i segmenti di clientela, a sostenere le aziende in modo più completo rispetto al passato: non è più sufficiente rispondere alle richieste ma occorre anticiparle, saper comprendere e interpretare l’andamento dei comparti ed essere dunque capaci di offrire soluzioni che soddisfino tempestivamente le esigenze dei clienti. BPER Banca è orientata in questa direzione e stiamo ricevendo riscontri molto positivi”.  

La ricerca “Imprese Meccanica strumentale e Gomma” è stata condotta da Nomisma per Banca Bper su un campione di 116 imprese per il settore della meccanica e 98 imprese per il settore della gomma. L’8% delle imprese intervistate sono localizzate nella provincia di Varese. Il periodo temporale preso in esame è settembre 2021 – marzo 2022. 

Nel corso dell’incontro sono intervenuti: Fabio Lunghi, Presidente Camera di Commercio di Varese, Marco Mandelli, Responsabile Direzione Corporate and Investment Banking BPER Banca, Lucio Poma, Capo Economista Nomisma, Massimiliano Bondi, Project Manager Nomisma, Luca Gotti, Direttore Territoriale Lombardia Ovest BPER Banca, Guido Scolari, Direttore Generale S.I.G. Società Italiana Gomma, Marco Riganti, Amministratore Delegato Riganti, Paola Margnini, Responsabile Ufficio Studi Univa. Ha condotto i lavori Antonio Franzi, Giornalista e Responsabile Ufficio Stampa Camera di Commercio di Varese.  

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Internazionali d'Italia 2022, Djokovic batte Wawrinka e va ai quarti

Articolo successivo

Elettra Lamborghini: "Un reality? No, non lascerei mio marito"

Articoli correlati
P