AP Italian Luxury, i mercati esteri subiscono il fascino del made in Italy

(Adnkronos) –
Milano, 31 maggio 2022. Il settore del lusso e della moda è uno dei maggiori veicoli trainanti di tutto il comparto economico italiano nel mondo. Il nostro paese, nonostante la pandemia, continua a detenere il primo posto tra le nazioni europee: è in questo scenario che nasce e si concretizza il successo di AP Italian Luxury. 

AP Italian Luxury nasce dall’intuizione di una giovane coppia di imprenditori, Alessandra Perani e Stefano Brasini: lei, forte di un notevole background commerciale, lui solido nella sua esperienza manageriale, ma animati entrambi da grande entusiasmo. L’azienda che opera nel settore del fashion commercializza nel mondo i maggiori brand di moda del lusso italiano e in pochi anni è riuscita ad affermarsi in una rappresentativa fascia di mercato, tanto da aver attirato l’attenzione di prestigiose testate giornalistiche, tra cui il Financial Times. 

“L’azienda inizialmente operava selezionando e comprando per i clienti esteri come buyer in outsourcing, prevalentemente nel comparto moda e fashion, in seguito si è strutturata come wholesaler B2B commercializzando i più importanti marchi e focalizzandosi sui close out e sulle over production.” “Negli anni, dopo aver studiato i settori, i prodotti e le loro peculiarità abbiamo introdotto altre due categorie merceologiche: la cosmesi e gli occhiali. Attualmente AP Italian Luxury ha 3 divisioni: Fashion – Cosmetics & Parfumes – Eyewear”, spiega Alessandra Perani Co-Ceo e Founder dell’azienda. 

Il mercato AP Italian Luxury 

Le grandi catene di negozi, gli outlet e le più affermate piattaforme e-commerce sono tra i principali clienti di AP Italian Luxury che trae il 98% del proprio fatturato dai mercati esteri. Come racconta Brasini, l’azienda cerca costantemente di ampliare la propria clientela: “È sempre stato un nostro obiettivo distribuire su più mercati, sia dove ci sono grandissime opportunità, ma anche in quelli meno battuti dove l’opportunità va creata. Lo facciamo sia per diversificare la distribuzione sia per limitare eventuali fluttuazioni. Questo, nel periodo Covid-19, è stato determinante per noi”. 

I solidi risultati dell’impresa 

Un rapido sviluppo ottenuto in breve tempo grazie a passione, impegno e lungimiranza contraddistingue AP Italian Luxury, successo che appare indiscutibilmente dai dati di crescita nell’ultimo quinquennio dell’azienda. 

L’interesse della stampa: Un riconoscimento che fa piacere 

Grazie al suo virtuoso percorso di crescita, AP Italian Luxury si è fatta notare tra le aziende di settore e non sono mancati importanti riconoscimenti da parte della stampa internazionale. Per esempio dal Sole 24 ore, che ha deciso di conferirle un prestigioso premio per il secondo anno consecutivo e dal Financial Times. Sono molteplici i fattori che hanno contribuito alla crescita dell’impresa, fra cui l’idea di mantenerla smart e leggera, con un controllo di gestione attento e seguendo i principi del metodo Lean Start up, lavorando con dedizione e spirito di sacrificio. Ma sono soprattutto i 

suoi valori fondanti: professionalità, competenza e passione senza tralasciare empatia e fiducia, ad aver fatto la differenza. 

“L’attenzione dei media finanziari fa sempre piacere, non tanto per le opportunità che genera, quanto per la soddisfazione relativa ad anni veramente molto duri sotto il profilo del lavoro e delle rinunce che abbiamo fatto. Devo dire che dopo l’uscita della nostra azienda sul Financial Times, siamo stati contattati da un fondo d’investimento del Qatar che ha manifestato interesse per la nostra attività e che tuttora ci sta seguendo, ma al momento non abbiamo in programma operazioni in tal senso”, conclude il Co-Ceo e Founder Stefano Brasini. https://apitalianluxury.com/
 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il WMF porta a Rimini l’Innovation Fair.

Articolo successivo

On course for growth: Sedus Stoll Group ends the 2021 financial year on a clear positive note

Articoli correlati
P