Rifiuti Roma e termovalorizzatore, Gualtieri: “Due anni non bastano”

(Adnkronos) – Roma avrà un termovalorizzatore? In quanto tempo? ”Due anni sono troppo pochi ma io penso possa farsi molto più rapidamente dei tempi tradizionali”. Lo ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, ospite di ‘Radio24’, spiegando la strategia per la gestione dei rifiuti. 

“Metterò tutta la mia determinazione ed esperienza di governo per realizzare rapidamente questo piano, per arrivare entro la consiliatura ad avere sia i 2 biodigestori anaerobici, i centri di raccolta e riuso e il termovalorizzatore di ultimissima generazione che sarà ancora più green di quelli delle altre capitali europee”, ha detto. ”Senza questo impianto dovrei fare una discarica da 1 milione di tonnellate a Roma ogni due anni e mezzo. E’ questa l’alternativa tecnicamente esistente al termovalorizzatore”, ha aggiunto. 

”Roma per anni ha basato il ciclo dei rifiuti sulla discarica di Malagrotta, che è stata chiusa meritoriamente dal sindaco Marino. Dopo non è stato fatto nulla, non sono stati realizzati impianti alternativi. Roma è un caso unico in Europa, non esistono altri capitali europei che non dispongano di impianti. Tutte le capitali europee e quasi tutte le grandi città italiane hanno un termovalorizzatore tra gli altri impianti. Roma deve spendere il triplo di Milano per il trattamento dei rifiuti e sottrarli così alla raccolta che è di cattiva qualità perché ci sono meno soldi per pulire le strade e raccogliere i rifiuti”, ha affermato. 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mariupol, ecco perché Russia non attacca acciaieria Azovstal

Articolo successivo

Ucraina, Russia ammette perdita 20mila soldati. Ma poi cancella post

Articoli correlati
P