“Green pass ‘open’ finché non abbiamo dati”

(Adnkronos) – “Al momento non abbiamo dati sulla durata della protezione della terza dose vaccinale contro il Covid. Quindi può andar bene avere un Green pass ‘open’. E quando ci saranno le indicazioni scientifiche in merito, che probabilmente arriveranno da Israele dove si è cominciato prima con il booster, penseremo a un limite temporale”. A dirlo all’Adnkronos Salute Carlo Signorelli, docente di Igiene e Sanità pubblica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.  

“Oggi non abbiamo elementi per una scadenza del certificato verde. Dobbiamo essere molto chiari e sinceri. Speriamo che la protezione sia più lunga possibile. Rivedremo, nei prossimi mesi, la misura quando sapremo se ci servirà una quarta dose”, conclude.  

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Riassunto: Quanto è stato difficile il viaggio di iDenfy?

Articolo successivo

Green pass 1 febbraio in banca, le regole

Articoli correlati
P