Covid Veneto, Zaia: “Zona arancione? Dati dicono no”

Il Veneto ha ancora numeri covid da zona gialla. Lo dice il governatore Luca Zaia, snocciolando i dati relativi all’emergenza nella regione. “I dati ci dicono che non saremmo arancioni. L’indice Rt è 1,34. Il tasso di occupazione delle terapie intensive è al 20%, quindi siamo arrivati” alla soglia per il passaggio in zona arancione. 

“Se il tasso di occupazione cala, ci fa respirare. Al 20% siamo da zona arancione”, spiega il governatore. “In area medica, il tasso di occupazione è 25%: ci mancano 5 punti, se il trend è questo” si arriva al 30% “in una settimana. L’incidenza è 2238,8 casi su 100mila abitanti. La variante Omicron è al 65,9% in Veneto. Questo vuol dire che tra 10 giorni siamo tutti Omicron”, aggiunge. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Variante Omicron, Bassetti: "Test antigenici rapidi non la rilevano, numeri falsati"

Articolo successivo

Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 13 gennaio

Articoli correlati
P