Volkswagen Corrado: la sportiva coupé di transizione

Nel 1988 debuttò la coupé Volkswagen Corrado, destinata a sostituire la Scirocco. Riconoscibile per la carrozzeria a tre porte e lo spoiler posteriore retrattile, era disponibile con il motore a benzina 1.8i 16V aspirato da 136 CV di potenza. Inoltre, era previsto anche il propulsore di pari alimentazione 1.8i G60 sovralimentato da 160 CV, con cui la vettura raggiungeva la velocità massima di 225 km/h e accelerava da 0 a 100 in 8,3 secondi.

La coupé Volkswagen Corrado fu sottoposta al restyling di metà carriera nel 1991 e, per l’occasione, fu introdotta l’unità a benzina 2.0i 16V da 137 CV di potenza. Tuttavia, la principale novità era rappresentata dalla motorizzazione a benzina 2.9i VR6 da 190 CV di potenza, 235 km/h di velocità massima e 0-100 in 6,9 secondi. Nel 1993, invece, la gamma è stata ampliata al propulsore a benzina 2.0i da 116 CV di potenza.

Uscita di scena nel corso del 1995, la coupé Volkswagen Corrado è stata prodotta presso la tedesca carrozzeria Karmann di Osnabruck in quasi centomila esemplari. Sul mercato italiano è stata immatricolata in almeno 3.620 unità, di cui esattamente 1.225 risultano ancora circolanti. Non ha lasciato eredi, ma poi il vuoto è stato colmato nel 2008 dalla rediviva Scirocco.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Micaela e Davide Papasidero "Santa Tell Me"

Articolo successivo

Variante Omicron, in Italia "aumentata di 100 volte in 2 settimane"

Articoli correlati
P