Variante Omicron dominante in Usa, rappresenta il 70% dei casi

Omicron è la variante più comune nei nuovi casi di Covid-19 registrati negli Stati Uniti. Lo ha riferito il Centers for Disease Control and Prevention. La variante, estremamente trasmissibile, rappresenta ora circa il 70% di tutti i nuovi contagi rilevati negli Usa. Una settimana fa il dato era del 13%. Secondo quanto registrato nei primi casi, Omicron sarebbe meno pericolosa delle altre varianti finora registrate, ma gli scienziati attendono ulteriori ricerche per una valutazione definitiva.  

E’ intanto attesto per oggi il discorso del presidente americano Joe Biden in cui presenterà “nuove misure” per combattere l’aumento dei contagi. Non sono previste tuttavia nuove chiusure e lockdown. “Non sarà un discorso per chiudere il Paese – ha detto nel briefing la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki- sarà un discorso chiaro e diretto agli americani sui benefici del vaccino, sui passi che faremo per aumentare l’accesso ai vaccini ed ai test e sui rischi per i non vaccinati”. 

Il presidente dirà chiaramente che “i non vaccinati faranno continuare ad aumentare il numero dei ricoveri e dei decessi”. “Per essere chiari – ha concluso – il Covid 19 per i pienamente vaccinati non è lo stessa minaccia che era nel marzo 2020”. 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Heidrick & Struggles Enters Into Agreements to Acquire RosExpert in Russia and WE Partners in Ukraine and Kazakhstan

Articolo successivo

Manovra, Commissione Senato vota su emendamenti: attesa per superbonus

Articoli correlati
P