Super green pass, Greco (Cts): “Buona opzione sarebbe imporre tampone molecolare”

L’obbligo vaccinale “non ha mai funzionato un granché, lo abbiamo avuto per anni e non siamo andati meglio del resto d’Europa”. Così a ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1 l’epidemiologo, Donato Greco, consulente dell’Organizzazione mondiale della sanità e membro del Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid, boccia l’ipotesi di obbligo per il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2. Greco frena anche sul cosiddetto ‘super Green pass’, ovvero il certificato verde solo per vaccinati e guariti da Covid-19. “Questa settimana ne parleremo, il Green pass per ora va mantenuto nella situazione così com’è – afferma l’esperto – non possiamo ancora rinunciare al tampone. Una buona opzione – dice – sarebbe imporre il tampone molecolare”. 


“Fino a Pasqua avremo ancora questo dannato virus…”. E’ il pronostico fatto dall’epidemiologo Donato Greco. “In Italia nel futuro vedo qualche zona gialla”, ma “se continuiamo a vaccinarci non vedo catastrofi”, sottolinea. Quanto al “20% dei non vaccinati – afferma – non sono no vax ma solo spaventati, vanno informati”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Farmaceutica, Takeda Italia crea Business Unit Malattie rare

Articolo successivo

Covid oggi Calabria, 163 contagi e zero morti: bollettino 23 novembre

Articoli correlati
P