Prato, 39enne ucciso in un agguato: caccia a due killer

“Aiuto, aiuto, mi hanno sparato”. Sono state le ultime parole di Gianni Avvisato, 39 anni, residente a Comeana, sulle colline in provincia di Prato, ucciso oggi pomeriggio a colpi di arma da fuoco nei pressi della sua abitazione. E’ stato lui stesso a chiamare il 118 ma quando i soccorsi sono arrivati sul luogo del delitto l’uomo era già morto. I vicini di casa hanno sentito almeno uno sparo e avrebbero visto due persone che subito dopo sarebbero scappate a piedi. 


La vittima è stata trovata a terra nei pressi della sua abitazione, in via Boccaccio, una strada senza sfondo con una serie di villette a schiera. Sul posto sono arrivati i carabinieri, che stanno conducendo le indagini, cercando di ricostruire la dinamica dei fatti, con l’aiuto dei militari della sezione scientifica. Secondo le prime informazioni le ferite sarebbero concentrate tra l’addome e la gamba. 

La vittima dell’agguato sarebbe stato gestore di una palestra. Mentre i carabinieri stanno dando la caccia ai due killer, si cerca di capire anche il movente dell’omicidio. Diverse le ipotesi su cui gli investigatori stanno indagando: dal regolamento di conti all’avvertimento finito male. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Benedetti (Fismad): "Sistema immunitario va mantenuto con stile vita sano"

Articolo successivo

Scuola, Sinopoli (Flc Cgil): "totalmente sbagliato ricorrere a dad durante occupazione"

Articoli correlati
P