Il dinamismo e l’apertura fanno di Qianhai l’ambiente imprenditoriale perfetto per le imprese internazionali

SHENZHEN, Cina, 22 novembre 2021 /PRNewswire/ — Durante la Conferenza annuale sugli investimenti di Qianhai, tenutasi il 19 novembre 2021, sono stati firmati 30 progetti chiave provenienti da Cina e altri Paesi, con 10 progetti significativi destinati a investire a Qianhai. Quest’anno Qianhai ha attratto un numero ancora maggiore di progetti. 


Secondo il Piano di riforma approfondita globale e di apertura della Zona di cooperazione per l’industria dei servizi moderni di Shenzhen Qianhai-Hong Kong (Piano Qianhai), lanciato nel settembre di quest’anno, l’area della Zona di cooperazione per l’industria dei servizi moderni di Shenzhen Qianhai-Hong Kong sarà notevolmente ampliata, da 14,92 km quadrati a 120,56 km quadrati. 

Successivamente, Qianhai si concentrerà su misure efficaci per la promozione di un ambiente commerciale di alto livello. Con un modello di sviluppo orientato all’innovazione, la zona di cooperazione sarà trasformata in un terreno di prova per una riforma approfondita e una maggiore apertura. 

L’espansione della zona di cooperazione di Qianhai amplia il margine di sviluppo della città, mettendole a disposizione i principali elementi di sviluppo della International Bay Area, tra cui ad esempio un hub aeroportuale, un hub portuale, attività di convention ed esposizioni, e servizi moderni. 

Wang è vicedirettore generale di Ledi Culture, un’azienda di Hong Kong operante nel campo dei divertimenti al chiuso, con oltre 200 negozi in tutta la Cina. Nel maggio di quest’anno, l’azienda si è trasferita nella Qianhai Shimao Tower, che ospita il Cluster di servizi professionali Shenzhen Qianhai-Hong Kong. Secondo Wang, le aziende avranno maggiori opportunità di sviluppo interconnesso e di cooperazione approfondita tra Hong Kong e Shenzhen. 

Ledi Culture non è l’unica impresa di Hong Kong che ha deciso di stabilirsi a Qianhai. Secondo l’autorità della Zona di cooperazione per l’industria dei servizi moderni Shenzhen Qianhai-Hong Kong, nel distretto sono registrate attualmente oltre 11.700 imprese con capitali di Hong Kong, la maggior parte delle quali operano nel campo di servizi moderni, quali servizi finanziari, di logistica moderna, di informazione, tecnologici e professionali. 

L’efficienza e la praticità dei servizi pubblici a Qianhai hanno colpito favorevolmente le imprese. È sufficiente appena un minuto per elaborare la richiesta di registrazione di una società a responsabilità limitata finanziata a livello nazionale, mentre lo sportello unico del Qianhai Electronic One-stop Service Center si occupa di tutte le questioni relative alla registrazione delle attività. 

“In quanto centro di collegamento tra Shenzhen e Hong Kong, Qianhai è molto accogliente con le imprese internazionali. È molto comodo”, ha dichiarato Tian Zenmin, vice direttore generale di CREPT, una delle aziende firmatarie dei progetti durante la conferenza. 

Louis Sun, responsabile del Digital Ignition Centre di KPMG, una delle aziende che ha aperto la propria filiale per la Greater Bay Area a Qianhai, ritiene che la Zona di cooperazione di Qianhai avrà un più ampio margine di crescita dopo l’espansione. Sarà meglio collegata con Hong Kong e Macao e si allineerà con le pratiche internazionali, il che avvantaggerà notevolmente l’espansione commerciale nella Greater Bay Area e all’estero. Il numero di dipendenti è aumentato da 20 a oltre 70 negli ultimi mesi. 

Sun ha dichiarato: “Lo sviluppo a Qianhai non solo può accorciare le distanze di spazio e tempo con Hong Kong, consentendoci di servire meglio i nostri clienti della zona, ma può anche attrarre talenti da Hong Kong e Macao che si uniscano a noi, sostenendo così lo sviluppo a lungo termine del nostro ramo di Hong Kong”. 

“Dell’ambiente imprenditoriale di Qianhai mi hanno colpito particolarmente la trasparenza e il rispetto degli standard”, ha aggiunto Sun. Secondo la valutazione di PricewaterhouseCoopers, partecipando come economia indipendente alla classifica del Doing Business Report pubblicato dal Gruppo della Banca Mondiale, il distretto di Qianhai è passato dal 51° posto del 2017 all’attuale 22° posto, segno che il suo contesto imprenditoriale continua a migliorare verso standard di livello mondiale. 

  

  

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

CGTN: "InnoBay 2021" Special Program focuses on Greater Bay Area's innovation dynamism

Articolo successivo

Comieco a Bookcity, agire nel presente per tracciare il futuro

Articoli correlati
P