Alfa Romeo nel futuro di Valtteri Bottas, svolta nella carriera del pilota finlandese

Per la prima volta in carriera, Valtteri Bottas, pilota finlandese che debuttò in Formula 1 nel 2013 vestendo i colori della Williams, è riuscito a firmare un contratto pluriennale e può programmare il proprio futuro senza incertezze e senza la paura di rimanere privo di una scuderia.

Il ritiro di Raikkonen

Raikkonen ha scelto un ottimo momento per lasciare il mondo delle corse ed ha aperto la strada verso il posto di primo pilota in casa del Biscione per Bottas. Il nuovo arrivato ha dichiarato di essere felice di poter guidare per Alfa Romeo, di essere orgoglioso di poter rappresentare la casa italiana e dare il massimo per migliorare i propri risultati completando un salto di qualità in classifica.

Già da tempo si vociferava dell’accordo, il finlandese era dato come favorito anche dai siti di scommesse sportive, e finalmente è arrivata la firma finale che sigla l’accordo pluriennale che vedrà Bottas in Alfa Romeo dal 2022.

Occhi puntati sul 2022

Alfa Romeo Racing aveva già deciso da mesi di bloccare sviluppo e ricerca sulla vettura del 2021 per dedicarsi corpo e anima alla nuova monoposto che andrà a scendere in pista il prossimo anno.

Le aspettative del Biscione sono alte e la scuderia ha riposto in Bottas, pilota ricco di esperienza con alcune vittorie in GP alle spalle, il rinnovo della monoposto con l’obiettivo di scalare la classifica nella prossima stagione oltre che la formazione di un team forte, ben affiatato e competitivo.

I commenti di Bottas ai microfoni

Valtteri ha spiegato come la stagione 2022 sarà un nuovo interessante capitolo per la sua carriera e di quanto la sfida presentatagli da Alfa Romeo lo stia stimolando a lavorare sodo per raggiungere gli obiettivi preposti. Bottas ha continuato parlando della storia di Alfa Romeo in Formula 1 e dell’importanza che questo marchio rappresenti nel mondo delle corse automobilistiche. Il finlandese è onorato di essere stato scelto come primo pilota e vede nella nuova monoposto un enorme potenziale.

Il pilota vede molti vantaggi nei cambi del regolamento proposti per la prossima stagione e crede che il team abbia un’ottima opportunità per completare il salto di qualità voluto dalla società e si è detto molto fiducioso della vettura.

Valtteri ha concluso ringraziando tutta la scuderia per la fiducia riposta in lui e rinnovando il suo desiderio di gareggiare, vincere e dare il massimo in ogni momento per portare sul podio le monoposto Alfa Romeo Racing. Il finlandese ha già lavorato con alcuni dei componenti della squadra e vuole continuare a creare relazioni solide con il team per superare ogni ostacolo che la stagione 2022 potrà presentargli.

L’accordo è firmato e la preparazione a Hinwil è già iniziata. Ora non ci resta che attendere il primo semaforo verde del 2022 per vedere cosa aspettarsi dalla prossima stagione di Formula 1 di Valtteri Bottas.

Bottas può guardare al futuro con serenità

Dopo oltre otto stagioni incerte, basate su accordi annuali e tanta incertezza, il pilota finlandese è riuscito a trovare un porto sicuro dove attraccare per gli anni a venire.

Bottas è stato l’ultimo tra i piloti di calibro a trovare una sistemazione ma è riuscito a garantirsi un posto da primo pilota a lungo termine in una scuderia che ha tanto da offrire e sta investendo tempo e denaro per migliorare il proprio rendimento in pista.

Dopo anni passati nell’ombra di Lewis Hamilton, Bottas avrà finalmente una chance per redimersi e dimostrare ciò di cui è veramente capace. Sfida importante per questo pilota che si trova dopo molti anni a guidare un team.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Maltempo, Cri in campo in Sicilia: al via raccolta fondi

Articolo successivo

All Together Now: la puntata del 14 novembre

Articoli correlati
P