Tribunale annulla 130.000 euro di contributi

 

Il Tribunale di Lecce annulla una maxi cartella di contributi previdenziali illegittimi e condanna l’Inps alle spese processuali. I legali: webinar il prossimo 21 ottobre per segnalare la mancanza di dialogo con la P.A. 


Lecce, 11 Ottobre 2021. I giudici di Lecce, con sentenza n.1899/2021 (visibile sul sito di PIN, Partiteivanazionali ), hanno annullato una cartella di pagamento da oltre 130.000 euro relativa a contributi previdenziali Inps. Il motivo? I contributi erano già stati pagati dal contribuente. 

Sul punto interviene il legale del contribuente, l’Avv. Matteo Sances, il quale evidenzia “Dopo circa tre anni il contribuente è riuscito a ottenere giustizia anche se rimane il rammarico per una questione che si sarebbe potuta risolvere molto prima. Da tempo, infatti, anche grazie al supporto del Collega Avv. Sergio Patrone e di tutti i professionisti di
Iuris Hub
, abbiamo approfondito le molteplici problematiche delle piccole e medie imprese e riscontriamo costantemente grosse difficoltà di dialogo con le Amministrazioni”. 

Dello stesso avviso è l’Avv. Salvatore Donadei, Presidente di Camera Civile Salentina e Coordinatore Regionale Camere Civili di Puglia, il quale evidenzia “Siamo contenti del risultato raggiunto dal nostro associato, l’Avv. Matteo Sances e dal suo assistito che finalmente è uscito da un incubo durato quasi tre anni ma non possiamo non evidenziare il nostro disappunto per una causa che non sarebbe mai dovuta nascere. Da tempo Camera Civile Salentina lavora anche insieme ad altre associazioni per sensibilizzare le istituzioni verso un rapporto diverso tra cittadini e Inps, improntato verso maggior trasparenza e dialogo. Non a caso il prossimo 21 ottobre parleremo di tutto ciò nel webinar intitolato : “Una vera riforma processuale deve coinvolgere la P.A.: maggior dialogo tra Amministrazione e cittadini/imprese può far diminuire i processi civili “evento organizzato da MilanoPercorsi al quale parteciperò insieme al Collega Matteo Sances, al Dott. Antonio Sorrento di PIN e alla Dott.ssa Donatella Dragone e al Dott. Marcello Guadalupi commercialisti in Milano. L’evento è patrocinato dall’Unione Nazionale Camere Civili
e riconosce 2 crediti formativi ad
avvocati e commercialisti (si veda
locandina
)”. 

Infine, interviene anche il Presidente di Partite Iva Nazionali (PIN), il Dott. Antonio Sorrento, il quale sottolinea come “Questa sentenza deve far riflettere in quanto la vicenda si sarebbe potuta risolvere direttamente con il lavoro degli uffici, soprattutto ascoltando le richieste del contribuente e senza la necessità di adire alcun giudice. Ci tengo a ribadire, inoltre, come in modo del tutto ingiustificato il dialogo tra Amministrazione e contribuenti avvenga sempre con grande difficoltà. Parleremo di tutto questo nel webinar del prossimo 21 ottobre”. 

Ci auguriamo dunque che questi incontri possano aprire a un vero dialogo con le istituzioni. 

Per Maggiori informazioni
 

Centro Studi Giuridici Sances www.centrostudisances.it
 

Responsabilità editoriale: TiLinko.it – Img Solutions srl 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P