Reddito cittadinanza, Salvini: “A Draghi chiesto di tagliarlo abbondantemente”

A Draghi “ho chiesto di tagliare abbondantemente il reddito di cittadinanza, va dato a chi non può lavorare, a chi è disabile e non ce la fa, no a chi non vuole lavorare, che è una offesa a chi si alza alle 5 di mattina”. Così Matteo Salvini, da Seveso, dove si è recato in vista del ballottaggio, che vede in corsa la candidata Alessia Borroni. ”Il reddito di cittadinanza così com’è, è un disincentivo al lavoro, un incentivo ai furbetti e agli evasori… Anche di questo abbiamo parlato con il presidente Draghi”, ha aggiunto sottolineando: “Non ci sono redditi di cittadinanza da regalare a quelli che passeggiano per strada, quel poco che c’è va dato a chi fatica a Seveso, e non a chi arriva domattina”. “Tra noi e la sinistra – spiega – ci sono due visioni diverse, per esempio sulla sicurezza”.Rdc: Meloni insiste, ‘è metadone di Stato’ 


“Il governo dice che va tutto bene, ma nessuno dice che abbiamo perso 1 milione di posti di lavoro, per esempio. Questo racconto non ve lo fa nessuno. La ricchezza non la fa lo Stato. La ricchezza la fanno le aziende e i lavoratori, lo Stato al massimo redistribuisce la ricchezza… La soluzione non è il reddito di cittadinanza che è metadone di Stato…”, ribadisce Giorgia Meloni, in diretta Fb a San Mauro Torinese. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P