La differenza tra broker e intermediario plurimandatario

Bergamo, 11 ottobre 2021 – All’interno del settore assicurativo, oltre ai reparti commerciali diretti delle varie compagnie, lavorano diverse figure, che hanno profili e competenze diversi, come il broker e l’intermediario plurimandatario. Quali sono le differenze fra queste due professioni? 


La figura del broker e dell’intermediario plurimandatario
 

Si tratta, in entrambi i casi, di intermediari assicurativi, che aiutano persone e aziende nel complesso percorso di definizione di un’assicurazione. Una differenza importante risiede però nel ruolo indipendente degli intermediari plurimandatari, che sono vincolati solo dal legame con il cliente, e dal tipo di supporto efficiente e innovativo che sono in grado di offrire. Se ci si rivolge, infatti, ad una società come A1 Life, leader in Italia nell’intermediazione assicurativa, si può fare affidamento su Personal Advisor competenti che, come primo passo, sottopongono il cliente ad un’analisi accurata dei fattori di rischio, delle aspettative e della situazione lavorativa e familiare, utilizzando un esclusivo strumento tecnologico: il Prevision Family. 

Prevision Family: l’importanza di una valutazione oggettiva
 

Un intermediario plurimandatario agisce nell’interesse del cliente e, per portare a termine questo delicato compito, si serve di una tecnologia avanzata, che garantisce oggettività all’analisi, togliendo ogni elemento di valutazione soggettiva. Tutti i dati vengono, infatti, raccolti all’interno della piattaforma del Prevision Family e integrati con gli obiettivi da raggiungere, in modo da elaborare il piano assicurativo più adeguato tra le soluzioni disponibili, anche in relazione alla dimestichezza sulle questioni finanziarie e alla propensione al rischio del cliente. La consulenza del Personal Advisor acquisisce in questo modo un valore superiore, in quanto alla conoscenza approfondita delle diverse soluzioni disponibili e delle normative in corso si aggiunge l’affidabilità di un’analisi certa, che poggia su solide basi scientifiche. 

L’importanza di una formazione di alto livello
 

Per un servizio veramente accurato, la consulenza deve essere impostata in maniera personalizzata, quindi tenendo conto delle reali esigenze del cliente, sia per quanto riguarda la sua situazione attuale che le sue aspirazioni future. Questo complesso lavoro richiede, quindi, un mix di diversi fattori, che comprendono empatia, conoscenza approfondita del settore e massima serietà. Gli intermediari plurimandatari che lavorano in A1 Life maturano le competenze necessarie grazie al percorso formativo specializzato della A1 Academy. Un settore della stessa azienda viene, infatti, dedicato proprio a formare agenti di alto livello, facendo loro frequentare una serie articolata di corsi obbligatori, che permettono di potersi in seguito iscrivere al Registro Unico degli Intermediari e di praticare con successo la professione. La formazione, comunque, non si interrompe qui, ma continua per tutta la carriera lavorativa, in modo da garantire un costante aggiornamento su norme, procedure e prodotti più attuali. 

Intermediario plurimandatario e cliente: un rapporto di fiducia
 

Questi diversi elementi permettono di costruire con il cliente un vero rapporto di fiducia, basato su un dialogo aperto e proficuo che tocca gli aspetti più importanti della vita di una persona, come la casa, la famiglia, il lavoro e l’istruzione dei figli. Il Personal Advisor possiede le risorse personali e la tecnologia adatti a trovare le soluzioni di volta in volta migliori. Il tutto, nel pieno rispetto dei valori aziendali, che mettono in primo piano la trasparenza delle informazioni da fornire, la privacy sui dati condivisi e un profondo senso di responsabilità. 

Per maggiori informazioni
 

sito: https://www.a1life.it/ 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P